LAV accusa il delfinario di Rimini di maltrattamento: al via il processo

Maltrattamento: È iniziato il 7 maggio scorso il processo al Delfinario di Rimini, con l’accusa di maltrattamento dei 4 delfini

LAV accusa il delfinario di Rimini di maltrattamento: al via il processo #delfini #nonsolodog #maltrattamentoanimali

È iniziato il 7 maggio scorso il processo al Delfinario di Rimini, con l’accusa di maltrattamento dei 4 delfini – della specie Tursiops truncatus – detenuti in vasche di dimensioni e caratteristiche incompatibili con le loro necessità, oltre al fatto che sarebbero stati sottoposti a trattamenti ritenuti non idonei per la loro natura, dunque atti a provocar loro gravi sofferenze.
La parte offesa è la LAV, mentre gli imputati sono il legale rappresentante della società di gestione del delfinario e la veterinaria responsabile della somministrazione dei farmaci e della custodia dei delfini stessi. Gli articoli violati sarebbero il 544 ter, comma I e II, e il 727 del Codice Penale.
Nonostante la gravità dei fatti, il Delfinario di Rimini è stato aperto per molti anni, ma questo processo pone comunque l’attenzione sullo sfruttamento dei delfini in moltissime altre strutture simili: nascono avendo a disposizione l’immensità del mare e la libertà di giocare al sole, perché mortificare la loro dignità di vita con un capriccio umano di controllo e potere? Purtroppo la domanda resta, per i più, ancora senza risposta.
Giorgia Martino
Fonte: Rimini Today

Richiedi informazioni
Assicurazione
Invio
×