Lola, la prima gattina immigrata e sbarcata a Lampedusa

Lola è una gattina che non ha nemmeno un anno, ma è già diventata famosa per essere stata la prima micia immigrata, sbarcata a Lampedusa.

Lola, la prima gattina immigrata esbarcataa Lampedusa #nonsolodog #cat #kitten #gatti #dogalize

Lola è una gattina che non ha nemmeno un anno, ma è già diventata famosa per essere stata la prima micia immigrata. Infatti Lola è sbarcata con la sua amica umana Sama, di 24 anni, che con altre 200 persone è giunta dal Sudan ed è stata soccorsa nel porto dell’isola siciliana.

Lola è sfuggita ai controlli dei doganieri, ai trafficanti di esseri umani in Libia, e nel viaggio è rimasta tranquilla in una borsa da viaggio bucata da Sama, per farla respirare.

Quando i migranti sono giunti a Lampedusa, i militari hanno scoperto Lola. A questo punto la piccola gattina bianca e nera ha rischiato di essere buttata in mare, perché per motivi sanitari non volevano farla scendere a terra. Sama ha cominciato a piangere e a disperarsi, e non voleva scendere dalla nave senza la sua piccola Lola, senza contare che Lola ha rischiato di essere buttata in mare. Ma per fortuna si sono interessati alla situazione Giusy Nicolini, sindaco di Lampedusa, e il medico Pietro Bartolo, oltre che alcuni operatori sanitari che hanno salvato Lola.

La gattina ora è in quarantena ed è stata affidata all’associazione animalista “Nova Dog”. Sarà in isolamento fino a quando non si affronteranno le dovute vaccinazioni di rito.

Sama ha raggiunto il centro d’accoglienza, dove non ha dormito tutta la notte per chiedere della sua gattina, che ha definito il suo unico conforto in questi mesi terribili.

Appena Lola avrà superato tutti i test veterinari, potrà tornare fra le braccia della sua Sama.

Una storia di amore che dona una nota di gioia in una situazione tanto tragica.

Giorgia Martino

Fonte: Repubblica

Foto: Repubblica.it

Richiedi informazioni
Assicurazione
Invio
×