Meticcio maltrattato con collare elettrico da cacciatore

Meticcio maltrattato con collare elettrico da cacciatore: l’Enpa salva il cagnolino

Meticcio maltrattato con collare elettrico da cacciatore: l’Enpa salva il cagnolino

Cane maltrattato addirittura con un collare elettrico: Una cuccia piccola e sporchissima, e un meticcio di 11 anni pieno di pulci, zecche, affetto da congiuntivite e malnutrito. Questa la scena che si sono trovati di fronte i volontari Enpa di Monza e Brianza, a seguito di una segnalazione per un cane in un recinto fatiscente a Besana.

Il colpevole è il proprietario del cane, un cacciatore ultraottantenne che afferma di non essere in grado di occuparsi del cagnolino. Per questo motivo i volontari Enpa hanno offerto il loro aiuto, pulendo la sua cuccia.

Ma non è una storia a lieto fine: dopo qualche giorno, il cacciatore mette al collo del meticcio un collare elettrico, per stordirlo con scosse dall’alto amperaggio. Quando i volontari hanno chiesto il perché, il cacciatore ha affermato che non vuole che il cane abbai disturbandolo.

A quel punto il quadro di maltrattamento è stato più che chiaro, e i volontari dell’Enpa hanno avvisato la polizia provinciale e le guardie ecologiche volontarie, togliendogli il povero cane e diffidando il cacciatore dal detenere altri animali.

Ora il cane si trova al canile Fusi di Lissone, e attende una famiglia che gli regali amore e serenità.

Giorgia Martino
Fonte: Monza Today

Richiedi informazioni
Assicurazione
Invio
×