Cina, non solo Yulin: 29enne investe tutto in un rifugio per cani

rifugio per cani

Cina, non solo Yulin: 29enne investe tutto in un rifugio per cani | Dogalize

Rifugio per cani: Abbiamo parlato, criticato e spesso censurato le immagini e i video provenienti dalla Cina in occasione del tradizionale Festival di Yulin, una "festa" nella quale migliaia di cani vengono uccisi e cucinati, essendo il cane ancora parte della tradizione gastronomica cinese.

Ma spesso arrivano dalla Cina anche buone notizie, delle quali è giusto parlare: è il caso della storia di Wang Yan, 29 anni, il quale ha deciso, dopo aver sofferto per la perdita del suo cane 3 anni or sono, di investiure tutti i suoi risparmi nella creazione di un rifugio per cani randagi.

Storia nella storia: Yan ha acquistato un vecchio macello, simbolo di sofferenza per antonomasia, e lo ha trasformato in un accogliente rifugio per cani, tutto a proprie spese. Da quando è aperto, il rifugio di Yan ha salvato più di 2000 cani dalle severissime leggi sul randagismo presenti in Cina, e attualmente ne ospita circa 200: non chiede denaro, ma qualsiasi cosa possa aiutare i 4 zampe, tra cui "cibo, coperte e qualsiasi materiale possibile".

Daniele Barbieri

Fonte: Leggo

Foto: Metro

Iscriviti a www.dogalize.com il dog social network per chi ama i cani e gli animali.

No Comments Yet

Comments are closed

Richiedi informazioni
Assicurazione
Invio
×