Grazie a Tivàn, cane del vento, ritrovato vivo un disperso nei boschi della Valsolda

cane

Grazie a Tivàn, cane del vento, ritrovato vivo un disperso nei boschi della Valsolda | Dogalize

È stato il cane dei soccorritori, Tivàn, a trovare le tracce e a seguirle fino ad arrivare al dirupo fra i boschi del Comasco dove era caduto un 64enne, ferito e con un principio di ipotermia. Grazie al suo fiuto probabilmente è stata salvata la vita del disperso. L'uomo è stato raggiunto dall'equipe sanitaria, è stato messo in sicurezza e trasportato prima a piedi dalle squadre territoriali della XIX Delegazione del Corpo nazionale del soccorso alpino e speleologico e poi in elimabulanza all'ospedale Sant'Anna di Como.

Ieri all'alba erano iniziate le ricerche, su segnalazione dei familiari del 64enne. Sul percorso che il disperso avrebbe potuto fare sono stati trovati un cappellino e poi una sciarpa dell'uomo. Secondo il Soccorso Alpino, è stato però determinante l'utilizzo di una Unità cinofila da ricerca in superficie, composta da cane (di nome Tivàn, come il vento del lago) e conduttore: in poco tempo ha individuato la traccia che hai poi permesso, attorno a mezzogiorno, di ritrovare il disperso in un dirupo nei boschi di Valsolda.

Fonte: quotidiano.net

Se ti interessa essere aggiornato su notizie di cronica relative a cani e animali entra in www.dogalize.com!

No Comments Yet

Comments are closed

Richiedi informazioni
Assicurazione
Invio
×