Spara e uccide il cane di un passante: denunciato dai carabinieri

uccide il cane

Spara e uccide il cane di un passante: denunciato dai carabinieri

Un cacciatore spara e uccide il cane di un passante, un giovane border collie di nome Adamas. Poi lo finisce freddamente a distanza ravvicinata. Tutto ciò sotto gli occhi del povero padrone, incredulo e annichilito dal dolore. È accaduto domenica pomeriggio, verso le 16.30, lungo un sentiero di campagna di San Daniele, nella zona compresa tra via Udine e via Fagagna. Sul posto, su richiesta del proprietario dell’animale e di due dei suoi figli arrivati in pochi minuti, sono intervenuti i carabinieri.

Ecco cosa è accaduto secondo la prima ricostruzione dei militari. Mensud Lepic, un quarantunenne originario di Sarajevo che abita da diciotto anni nella località collinare ed è il responsabile di produzione di un prosciuttificio, stava passeggiando in mezzo ai campi, vicino a casa, con il suo “fido” di due anni e mezzo, che era alcune decine di metri davanti a lui.

All’improvviso ha sentito uno sparo, poi i gemiti del suo cane. Si è messo a correre e ha incontrato un cacciatore, un cinquantunenne di San Daniele che era con due cani da caccia. Ha visto l’uomo puntare di nuovo il fucile contro la povera bestiola ancora viva, da vicino. «Fermati» ha urlato mentre partiva un altro colpo e per Adamas, a quel punto, non c’è stato purtroppo più nulla da fare.

Al cacciatore sono stati sequestrati sia fucile che licenza di caccia. Nei suoi confronti è poi immediatamente scattata una denuncia per “Uccisione di animali”, in base all’articolo 544bis del Codice penale. Il cinquantunenne, per spiegare il suo gesto, ha dichiarato di essersi impaurito per il presunto comportamento aggressivo tenuto dal border collie nei suoi confronti e anche verso i suoi cani. Sull’episodio i carabinieri stanno svolgendo  ancora ulteriori accertamenti, per arrivare alla verità.

Fonte: messaggeroveneto.gelocal.it

Richiedi informazioni
Assicurazione
Invio
×