Una bimba insegna al suo cane la lingua dei segni

lingua dei segni

Una bimba insegna al suo cane la lingua dei segni | Dogalize

«E’ straordinario vederli insieme: il cane ha imparato a comprendere mia figlia attraverso la lingua dei segni», ha detto la mamma Chelsea Goff. Neeva, una bambina nata sorda, desiderava incontrare un amico che la capisse, siccome con i suoi compagni di scuola non riusciva ad interagire e creare legami veri.

Il quattrozampe Baxter aveva bisogno della stessa cosa. «Quando Baxter aveva 10 mesi, era stato trasferito nel rifugio “Animal Humane” in New Messico, perché a causa del sovraffollamento del canile precedente, nel quale i suoi simili facevano troppo rumore, lui aveva difficoltà a vivere lì - dice Sam Blankenship, il responsabile delle adozioni all’Animal Human -. Era un cane che aveva paura di affrontare le situazioni, e tratteneva ogni emozione per sé».

 

Entrambi avevano avuto da sempre molti problemi a comunicare con il mondo esterno. Ma un giorno le loro vite si sono incontrate e tutto è cambiato. La famiglia di Neeva era andata al rifugio in cerca di un cane adatto alla bambina, e sono bastati pochi minuti per trovarlo. «I due sono fatti per stare insieme - dice la mamma Chelsea -. Lui è molto paziente nell’assecondarla nei suoi giochi, come quando mia figlia lo copre con una copertina rosa e prova a leggergli le favole. E lei si comporta con il quattro zampe in maniera estremamente dolce e amorevole».

 

Alcune settimane dopo l’adozione, la bambina è riuscita ad insegnare al cane la lingua dei segni. E lui la capisce perfettamente. Baxter sa stare fermo, sedersi, camminare e riconoscere il suo nome, usando esclusivamente il linguaggio del corpo. «Non solo: si danno reciprocamente molta forza nell’affrontare la vita - dicono i genitori -. Quando stanno insieme, cioè tutto il giorno, sono davvero felici. E non si sentono più soli».

Fonte: lastampa.it

No Comments Yet

Comments are closed

Richiedi informazioni
Assicurazione
Invio
×