La storia di Vincent: il gatto disabile che cammina grazie alla stampante 3D

vincent

La storia di Vincent: il gatto disabile che cammina grazie alla stampante 3D

Ecco una ennesima dimostrazione di come la tecnologia possa aiutarci, e aiutare i nostri amici pelosi, a vivere meglio...a volte anche semplicemente a vivere.

La storia arriva dall'Iowa, USA, dove Vincent è un gatto nato con una malformazione alle zampe posteriori: in sostanza al poveretto mancavano le tibie. Un handicap così porta quasi sempre alla morte...ma non per Vincent: la dottoressa Mary Bergh ha infatti deciso di provare una strada nuova, e curare il piccolo con la tecnologia, stampando con le ultime stampanti 3D delle protesi per le zampe posteriori e impiantandole al micio.

Le zampe sono state create in lega di titanio e la cosa interessante è che non sono state collegate "dall'esterno", ma impiantate direttamente all'interno della struttura ossea del micio, che così ha modo di far crescere le ossa in maniera corrispettiva.

Mano a mano che Vincent cresce, il titanio viene allungato, e il pelosetto ora ha 3 anni ed è in buona salute. Il suo caso servirà da esempio per molti casi futuri.

Daniele Barbieri

Fonte: TgCom

No Comments Yet

Comments are closed

Richiedi informazioni
Assicurazione
Invio
×