La filariosi nei cani le due forme differenti d’infezione

filariosi nei cani cura del cane malattie dei cani

Malattie dei cani: La filariosi nei cani

La filariosi nei cani  è una malattia dei cani che sopraggiunge attraverso la puntura delle zanzare e più precisamente attraverso la puntura della zanzara tigre. La zanzara, porta dei parassiti che a loro volta attaccano il cane e diffondono la filariosi nei cani. Questa malattia si presenta in due diverse forme:

-Con un'infezione cardiopolmonare

-Con un'infezione cutanea

Queste due forme si presentano in base al parassita che si attacca al cane, in caso di Dirofilaria immitis si ha l'infezione cardiopolmonare, in caso di Dirofilaria repense la filariosi nei cani si presenta con un'infezione cutanea.

La filariosi nei cani: l'infezione cardiopolmonare

La forma più grave della filariosi nei cani, è quella che si presenta con un’infezione ai polmoni e al cuore. Questo succede perché le larve del parassita s'insediano nel sistema circolatorio, quindi entrano nel sangue e con il tempo crescono e si allungano, oltre a viaggiare nel sangue, fino ad arrivare così al cuore e ai polmoni.

La filariosi nei cani, può essere dunque considerare anch'essa una malattia degenerativa, perché nel momento dell'insediamento del parassita della Dirofilaria immitis, il verme è piccolo e non provoca disturbi evidenti nel cane. Questi disturbi si manifestano quando dopo che il verme è cresciuto riesce ad arrivare agli organi principali procurandogli così disturbi sia cardiaci che respiratori.

Se la filariosi nei cani non viene diagnosticata in tempo si rischia che il cane malato, possa anche morire a causa di un arresto cardiaco o respiratorio.

La filariosi nei cani: l'infezione cutanea

La filariosi nei cani, mentre può essere molto pericolosa, se il parassita intacca il sistema cardiaco e respiratorio, i vermi delle larve che nascono invece dal parassita di Dirofilaria Repens, crescono nella zona della sottocute.

Andando a infilarsi nel sottocute, non possono procurare danni agli organi principali, non portando così alla morte del cane. Inoltre, è anche più semplice in questo caso riuscire a diagnosticare la filariosi.

La filariosi, non si manifesta subito ma spesso è possibile che questa si riesca a vedere solo dopo diversi mesi dopo il contagio da parte della zanzara tigre. Per evitare che l'infezione portata dalla filariosi possa accrescere nel tempo, è sempre meglio portare il cane a eseguire dei test di controllo dal veterinario, in questo modo potrai sempre sapere se il cane ne è affetto o meno.

Se hai dubbi puoi contattare gratuitamente i Veterinari di Dogalize che sono a tua disposizione in chat, altrimenti puoi approfondire leggendo le notizie sulla cura del cane presenti nel nostro blog

No Comments Yet

Comments are closed

Richiedi informazioni
Assicurazione
Invio
×