Cane da guardia: come proteggere la proprietà

Cane da guardia: come proteggere la proprietà

Cane da guardia: come proteggere la proprietà

Al giorno d’oggi esistono vari metodi per proteggere la casa e le proprietà, strumenti sempre più tecnologici e complessi, ma la soluzione più semplice, storicamente più funzionale e ancora oggi, oggettivamente molto valida, è sempre stata il Cane da guardia.

I cani da guardia grazie alla loro comune caratteristica di attaccamento al territorio, che vivono come una loro esplicita responsabilità, vigilano sulle nostre proprietà proprio come se fossero loro.

Tipologie di cane da guardia

Ci sono varie tipologie di cani da guardia, alcuni che possiamo chiamare “Sentinelle” che magari non incutono paura ad eventuali malintenzionati, e probabilmente non saranno in grado di battersi ad armi pari con gli intrusi, ma svolgono un’eccellente funzione di avvistamento e segnalazione di estranei e figure sospette nelle vicinanze della nostra proprietà. Altri che invece sono dei veri e propri “Custodi”, e che oltre a dare l’allarme, in caso di pericolo faranno di tutto per proteggere la casa dagli intrusi.

Il perfetto cane da guardia

Un buon cane da guardia non deve essere un gigante che si scaglia contro chiunque entri nella proprietà, ma semmai un animale geneticamente predisposto alla territorialità, con la giusta dose di diffidenza verso gli estranei, mista a coraggio; Dovrebbe anche essere dotato della giusta intelligenza, che gli faccia capire la situazione in cui si trova e reagire di conseguenza, quindi caratteristica fondamentale è anche una modica aggressività, mai però immotivata, normalmente sono cani molto equilibrati e consapevoli della loro forza che non hanno bisogno di mostrarsi aggressivi senza ragione.

Un’altra dote decisamente apprezzabile è la rusticità dell’animale, un buon cane da guardia deve essere dotato del giusto fisico, che gli permetta di affrontare le intemperie ed eventuali piccoli disagi per svolgere al meglio il suo lavoro di guardiano. Questa tipologia di cani deve poter stare all’aperto per monitorare costantemente il territorio, tenere un cane da guardia costantemente in casa, equivale a vanificare lo scopo principale a cui è destinato e a snaturare quindi la sua vera indole.

L’educazione di un cane da guardia

Al contrario di quanto si possa pensare in maniera semplicistica, un cane da guardia non va mai educato alla violenza, il risultato sarebbe un cane spaventato ed aggressivo, molto pericoloso per il padrone stesso. Al contrario vanno educati con gentilezza e fermezza, trattandoli da animali intelligenti quali sono, solo così avrete un fedele compagno che sarà disposto a sacrificare la sua vita non solo per voi ma anche per il vostro territorio.

Le migliori razze di cane da guardia

Ci sono ovviamente varie razze che per loro natura sono da sempre ideali per la guardia.

Ma dobbiamo distinguere, mentre a fare da sentinelle ed avvisarci di eventuali pericoli, sono adatte anche taglie piccole, infatti molti Terrier svolgono egregiamente questo compito, come veri e propri cani da guardia si rivelano solitamente più adeguati cani di taglia medio-grande, che dovrebbero intimorire di più eventuali malintenzionati

Vediamone alcune:

Il Bullmastiff

Il Bullmastiff è un incrocio tra un bulldog e un mastiff, un cane forte e possente, di indole pacifica. Dotato di una forte territorialità, si dimostra molto affettuoso e leale con il padrone e giustamente diffidente con gli estranei.

Il Rottweiler

La fisicità del Rottweiler, che già al primo sguardo scoraggia i malintenzionati, ne fa uno dei cani da guardia maggiormente utilizzati. Dotato di un carattere molto forte necessita di un padrone deciso, mai violento, che sappia gestirlo. E’ in realtà molto affettuoso ed estremamente leale con la famiglia, diffidente con gli estranei, possiede una grande intelligenza che gli fa valutare con attenzione eventuali situazioni di pericolo e reagire in modo appropriato.

Il Pastore tedesco

Il Pastore Tedesco è il cane da guardia per antonomasia, è dotato di un’intelligenza superiore a molte altre razze e di una fisicità che ne fanno un guardiano straordinario. Possiede una fortissima territorialità, è leale, affettuoso e dolce con il padrone e darebbe la vita per compiere al meglio il suo lavoro.

 

Esistono naturalmente molte altre razze, oltre a queste, geneticamente predisposte come cani da guardia, per fare alcuni esempi, vari cani da pastore, conosciuti per il loro attaccamento al territorio, come ad esempio il Pastore Maremmano, o il Pastore del Carso, o mastini, come il Mastino Spagnolo o quello Tibetano.

Richiedi informazioni
Assicurazione
Invio
×