Cani che rimangono piccoli: ecco le razze più conosciute

Cani che rimangono piccoli: ecco le razze più conosciute

Cani che rimangono piccoli: ecco le razze più conosciute

Se avete intenzione di tenere un cane in appartamento ideali sono quelli i cani che rimangono piccoli, più facili da gestire e che richiedono meno spazio vista la piccola taglia. Ecco una lista di cani che rimangono piccoli tra cui potete scegliere quello che più vi piace per allevarlo nel vostro appartamento.

Cani che rimangono piccoli: affabili e piacciono molto ai bambini

Tra i cani che rimangono piccoli il volpino italiano è uno di quelli preferiti perché molto docile e affettuoso, anche se è un po’ sospettoso con gli estranei. Questo animale è caratterizzato da folta peluria girata all’insù, che necessita di essere spazzolata spesso, ed è indicato anche per bambini piccoli ed anziani perché molto paziente.

Anche il maltese è un cane piccolo, molto tranquillo, che ama passeggiare ed è molto affezionato al suo padrone. Delizioso anche il pechinese, un cane di piccola taglia ricoperto di peli sul corpo e sul volto, affettuoso con i suoi padroni e amante della vita casalinga. Per le sue ridotte dimensioni è adatto a vivere anche in piccoli appartamenti, anche se il suo rapporto diffidente con gli estranei lo rende difficile da educare.

Tra i cani che rimangono piccoli vi è anche il Chihuahua, di dimensioni così ridotte da poter vivere anche in monolocali. Si tratta di un animale docile e giocherellone, particolarmente adatto ai bambini e molto fedele al suo padrone, che difende in ogni occasione. Carinissimo è anche il cane bolognese, caratterizzato da un pelo simile alla lana, amante delle lunghe passeggiate e delle corse nei parchi. Il cane bolognese non ama la solitudine e ha bisogno della presenza costante del padrone o di altri familiari. Un altro cane di piccola taglia molto apprezzato è il bassethound, un animale dal fisico forte e possente, caratterizzato dalle pieghe presenti sulle guance, sul collo e sul volto ed il collo. Morbido e piacevole da accarezzare, le sue piccole dimensioni lo rendono adatto alla vita domestica e piace moto anche ai bambini perché è docile.

Cani che rimangono piccoli: di solito sono allegri e giocherelloni

Uno dei cani che rimangono piccoli più apprezzati è lo yorkshire terrier, un animale di piccole dimensioni adatto per stare in casa, ma che ha sempre bisogno di essere in movimento. Infatti, per giocare ha bisogno di ampi spazi. Molto bello anche il barboncino nano, agile ed elegante, ideale anche da far partecipare ai concorsi di bellezza. Le sue piccole dimensioni lo rendono adatto a stare in appartamento e la sua dolcezza conquista i bambini. E’ però un animale molto sensibile e ha bisogno della presenza fisica del padrone.

Bellissimo lo shih tzu, un cane dall’aspetto peloso che si può acconciare in modi molto originali. Di dimensioni ridotte, questo è uno dei cani che rimangono piccoli e che amano stare in appartamento perché sono pigri, ma non si tirano indietro quando devono giocare con i bambini. Tra i cani che rimangono piccoli anche il pinscher nano è molto diffuso: questo cane è agile e forte, non è facile da educare ma è un buon cane da guardia. Affascinante anche il bulldog francese, una razza davvero particolare che ispira un affetto un immediato.

Simpaticissimo è anche il Bassotto, un cane dal fisico più lungo che alto, caratterizzato da zampe corte, ma abbastanza forte. Tra i cani che rimangono piccoli si distinguono anche il beagle, dal fisico forte ma docile e buono, il jack russell terrier, un grande giocherellone che vuole sempre stare al centro dell’attenzione, il carlino, allegro e simpatico, molto apprezzato da adulti e bambini. Il carlino è molto docile, non si ribella neanche alle eccessive dimostrazioni di affetto, è fedele al padrone e in caso di prende subito le sue difese.

Richiedi informazioni
Assicurazione
Invio
×