Gatto tigrato grigio: tutte le caratteristiche

Gatto tigrato grigio tutte le caratteristiche

Gatto tigrato grigio, tutte le caratteristiche

Le origini del gatto tigrato grigio sono molto lontane e sono da ricercare nel gatto europeo, il cui insediamento in Europa risale ad oltre 5.000 anni fa, quando vi arrivò attraverso l’Egitto. I Romani amavano questa razza per la sua indole tranquilla, ed era molto apprezzata dai nobili che volevano un gatto domestico come animale da compagnia. Il gatto tigrato grigio si stabilì in Gran Bretagna e in Scandinavia durante il Medioevo e la sua espansione continuò fino ad arrivare anche in Nord America, dove giunse grazie ai colonizzatori europei che lo tenevano nelle stive per allontanare i topi dalle provviste. Vediamo tutte le caratteristiche del gatto tigrato grigio.  

Gatto tigrato grigio: aspetto fisico

Il gatto tigrato grigio è generalmente di taglia media: il maschio adulto pesa circa 5-6 chili mentre la femmina pesa intorno ai 4-5 chili. Le eccezioni però non mancano e possono esserci esemplari che possono pesare anche 8 o 10 chili, soprattutto nei maschi. Il gatto tigrato grigio ha la testa larga, che diventa più sottile verso il basso, il naso a punta, le orecchie di grandezza media e gli occhi un po’ obliqui. La caratteristica principale di questa razza è il manto a pelo corto e il sottopelo piuttosto folto in coloro che vivono alle basse temperature.

Questo gatto raggiunge la maturità intorno ai 4 anni e ha una vita media di circa 12 anni. Il colore del pelo, anche se tigrato, può essere di unico colore, oppure può presentare delle striature più marcate rispetto al colore di fondo. Per la manutenzione del pelo, è sufficiente spazzolarlo una volta alla settimana con una spazzola di crine ed un guanto di camoscio. Durante la muta, occorre procedere con delicatezza alla spazzolatura ed è consigliabile usare una spazzola con i denti di gomma per rimuovere il pelo morto e lo sporco con maggiore facilità. Per il lavaggio, utilizzare uno shampoo secco inodore specifico per i gatti, in particolare quando il felino fa diversi spostamenti tra casa e giardino.

Gatto tigrato grigio: carattere e personalità

Il gatto tigrato grigio ha un atteggiamento indipendente, caratteristica proprio dei gatti tigrati; è un abilissimo cacciatore ed è anche molto imprevedibile. Nonostante questo atteggiamento, che oltretutto contraddistingue questi felini, questo gatto è comunque più socievole e più amichevole delle razze pure. Infatti, è uno degli animali adatti da scegliere come animale domestico. Intelligente e molto furbo, il gatto tigrato grigio ha nel complesso un buon carattere, è particolarmente affabile ed è amante della casa.

Di solito è anche molto premuroso e languisce davanti al padrone e agli esseri umani che predilige in modo particolare. Anche se non ama molto comunicare, sa farsi capire molto bene e per farlo ricorre anche a ringhi e soffi, ma se occorre attacca senza esitazione. L’atteggiamento del gatto tigrato grigio varia a seconda dell’età, dell’indole che lo caratterizza ma anche in base al momento della giornata e dell’attività che sta svolgendo. Come dicevamo, l’età incide moltissimo sul carattere di questo gatto e la vivacità che contraddistingue un felino giovane nell’età più matura si trasforma in tranquillità. Infatti, nell’età matura il gatto tigrato grigio comincia a prediligere il silenzio e la calma, diventa un po’ più riservato e meno socievole, dorme più a lungo e spesso appare anche molto pigro. In ogni caso, il carattere amabile e giocherellone del gatto tigrato grigio ne fanno uno dei più amati dai bambini e ideali da tenere tra le mura domestiche, anche per le persone anziane.

Inoltre, la poca manutenzione che occorre per curare questo gatto invita gli appassionati a sceglierlo come animale da compagnia.

Richiedi informazioni
Assicurazione
Invio
×