Gatti a pelo lungo, tutte le caratteristiche e le razze

Gatti a pelo lungo, tutte le caratteristiche e le razze

Gatti a pelo lungo, tutte le caratteristiche e le razze

I gatti a pelo lungo si distinguono dagli altri gatti per il loro mantello lungo e fluente, ma a differenza di quelli a pelo corto richiedono maggiori cure e manutenzione. Infatti, occorre spazzolare spesso il pelo per evitare che si annodi o diventi infeltrito. Scopriamo insieme le razze e le caratteristiche dei gatti a pelo lungo più conosciuti e diffusi.

Gatti a pelo lungo: le razze più conosciute e diffuse

Il gatto a pelo lungo più conosciuto è senza dubbio quello persiano, riconosciuto come razza da almeno un secolo e presenti in tutte le varietà di colore e in tutte le sfumature. Questi gatti hanno un mantello molto lungo e folto, che necessita di molte cure, ha un aspetto massiccio, gli arti piuttosto corti e le orecchie arrotondate con qualche ciuffo di peli sulle punte. La testa del gatto persiano è grande, con naso largo e schiacciato, una conformazione che talvolta può dare adito a problemi di salute. Il gatto persiano ha un carattere tranquillo e pacifico, è molto affettuoso e vive bene in appartamento. Inoltre, è molto socievole e ama giocare anche con i bambini.

Anche il Gatto sacro di Birmania è un bellissimo esemplare di gatto a pelo lungo, grande e massiccio, ma dotato di un buon carattere, molto affettuoso ed equilibrato. Questa razza di gatti non è affatto aggressiva e si adatta agli appartamenti con facilità, ma ama anche fare tranquille passeggiate in giardino. E’ un compagno ideale per chi non ama la solitudine e uno dei preferiti dai bambini.

Splendido anche il gatto himalayano, un’altra razza di gatti a pelo lungo selezionata ai primi del ‘900 da un genetista svedese, ma da molti considerata solo una varietà dei gatti persiani. I gatti himalayani sono molto docili, vivaci e giocherelloni, e hanno un pelo folto, morbido e fine. Anche questi gatti necessitano una particolare cura per il mantello e grande attenzione per la lettiera, poiché i granuli potrebbero incastrarsi tra zampe e pelo e creare non solo nodi ma anche disturbi alla pelle.

Gatti a pelo lungo: morbidi e vivaci, ottimi compagni dell’uomo

Tra i gatti a pelo lungo più conosciuti vi è il Gatto Norvegese delle Foreste, originario del nord Europa e dall’aspetto massiccio e robusto. Questo gatto è dotato di un mantello adatto a proteggerlo dalla neve e dalla pioggia, è particolarmente indipendente e ama vivere in grandi spazi. Vivace e giocherellone, ama le coccole e gioca felice con i bambini, ma è affettuoso con tutti coloro che lo rispettano.

Anche l’Angora Turco è un bellissimo esemplare di gatto a pelo lungo, agile e dalle forme aggraziate. Di indole un po’ aggressiva, è comunque un gatto molto intelligente, affettuoso, che ama stare tranquillo anche in appartamento.

Molto bello anche il Maine Coon, uno tra i gatti a pelo lungo più belli in assoluto, noto proprio per il suo pelo lungo, folto, ma anche per le tigrature del mantello e la particolare coda grossa che somiglia a quella del procione. È un gatto svelto, vivace e curioso, abbastanza socievole e non aggressivo. Si adatta alla vita dell’uomo ma è anche un compagno ideale per giocare con i bambini.

Bellissimo anche il gatto Siberiano, un animale che presenta un pelo lungo, grasso e idrorepellente. Molto equilibrato, è abbastanza socievole e va sempre dietro al padrone e ai bambini. Predilige i grandi spazi, ma vive benissimo anche in casa, solo dovete fare attenzione a non fare troppi rumori.

Tra le razze di gatti a pelo lungo ricordiamo anche il chinchilla, classificato come persiano ma da cui differisce per alcuni aspetti. La razza dei chinchilla ha origine nel Regno Unito ed è stata sviluppata alla fine dell’Ottocento da una femmina di nome Chinnie, che pare sia la madre di tutti i gatti chinchilla oggi esistenti.