Animali in vacanza in macchina: i problemi che possono avere

Animali in vacanza in macchina: i problemi che possono riscontrare

Animali in vacanza in macchina: i problemi che possono riscontrare

Gli animali in vacanza sono una gioia per coloro che non vogliono lasciarli a casa o che preferiscono non partire, pur di non affidarli a terziche non si prenderebbero mai cura di loro come un padroncino riesce a fare. Prima di partire con gli animali in vacanza in macchina, bisogna sapere che non tutti amano viaggiare in auto: ci sono infatti coloro che odiano muoversi non volontariamente e al movimento della macchina reagiscono violentemente.

Nel momento in cui il cane, il gatto o il coniglio vedono tutto ciò che li circonda che si muove, possono spaventarsi. Il coniglietto, ad esempio, ha un cuore molto debole e potrebbe morire per la paura. Il primo consiglio è quello di portare gli animali in vacanza in macchina mediante un trasportino o una gabbietta, sia per legge che per questioni di sicurezza. Molti incidenti, infatti, vengono causati dagli animali che si trasportano liberamente, che dal nulla, pur conoscendoli, possono diventare delle furie e creare danni seri a chi li circonda.

Animali in vacanza in macchina: cosa fare e cosa evitare

Prima di andare con gli animali in vacanza in macchina, bisognerebbe farli avvicinare al mezzo e farli tranquillizzare. Inizialmente potrebbero anche reagire bene al movimento, ma essendo una novità, durante il viaggio il loro umore potrebbe cambiare. Nel caso in cui l’animale dovesse diventare aggressivo, abbaiare, miagolare o mordere, non bisogna forzarlo a continuare il viaggio, ma nemmeno farlo scendere dal mezzo, perché la prima reazione istintiva sarebbe quella di scappareSolamente quando l’animale si è tranquillizzato si può aprire la gabbietta e, mediante un collarino ed un guinzaglio, fargli fare una passeggiata osservandolo; solo dopo averlo fatto tranquillizzare sarà possibile dargli più libertà e fidarsi di lui.

Un’altra regola, prima di affrontare il viaggio, è quella di non far mangiare il proprio cucciolo, perché il movimento della macchina mette lo stomaco a dura prova e a quel punto potrebbe non riuscire a digerire, e iniziare ad avere nausea o vomito. A questi due fastidi, si rimedia facendo scendere il peloso dal mezzo, in modo da fargli prendere aria.

Animali in vacanza in macchina: le situazioni di stress

Per far si che i propri animali in vacanza si divertano, anche a partire dal viaggio, è importante non trascurarli e dare loro affetto. Ovviamente durante il viaggio, soprattutto se si è soli, non si possono dare loro molte attenzioni, per cui non dimenticate di portare un giochino o qualcosa che gli ricorda casa, in modo da tenerli impegnati anche durante la guida.