Animali in vacanza in traghetto: i problemi che possono avere

Animali in vacanza in traghetto: i problemi che possono riscontrare

Animali in vacanza in traghetto: i problemi che possono riscontrare

Partire con gli animali in vacanza in traghetto potrebbe essere un bel problema, soprattutto per coloro che sono poco informati e non conoscono le regole dei viaggi o il comportamento degli animali. In genere, si tende a dare per scontato che i propri animali siano i meno esigenti e preoccupanti del mondo, in realtà, trovandosi in un nuovo contesto e su un mezzo sul quale non erano mai saliti prima di quel momento, potrebbero trasformarsi in animaletti violenti ed aggressivi, solo per paura.

E’ bene sapere che non tutti gli animali possono viaggiare insieme al padrone. Un problema che si potrebbe riscontrare riguarda ad esempio gli animali in vacanza di grossa taglia, come ad esempio un cane. E’ da premettere che tutti gli animali di grossa taglia devono viaggiare nella stiva e devono essere muniti di biglietto anche se ridotto, mentre i piccoli animali possono viaggiare nelle cabine con i padroni, gratuitamente, ma nessuno può rimanere libero ed incustodito.

Animali in vacanza in traghetto come mantenerli tranquilli

Gli animali in vacanza impareranno a rilassarsi solo una volta scesi dal mezzo di trasporto. Fino a quando saranno in movimento, bisognerà mantenerli calmi con coccole, giochini vari e qualche oggetto che gli ricorda casa. Per evitare grossi problemi, è bene non farli uscire incustoditi e, qualora dovessero fare i bisogni in giro, la prima regola è pulire e portare con sé paletta e sacchetto.

Nel caso di animali con problemi digestivi, uno dei problemi che si potrebbe creare è la nausea o addirittura il vomito, per cui conoscendo le loro condizioni di salute, qualora si riconosca che il proprio cucciolo non sia in grado di affrontare il viaggio in condizioni ottimali dopo un pasto, è meglio mantenerlo a digiuno per almeno 6 ore precedenti alla partenza. Nel caso di animali molto più tranquilli e meno “problematici”, dargli da mangiare anche sul traghetto non dovrebbe creare alcun disguido. Ovviamente l’unica cosa che non deve mai mancare è l’acqua.

Animali in vacanza in traghetto: controlli e vaccini

Prima di portare gli animali in vacanza in traghetto, bisogna farli visitare da un veterinario, fare i relativi vaccini qualora ci fosse necessità e munirsi di libretto sanitario, da esibire appena saliti sul traghetto, che richiede la giusta documentazione per rispettare le norme igienico sanitarie. Nel caso in cui gli animali non dovessero essere provvisti di libretto, vaccinazioni e visita del veterinario, questo potrebbe diventare un grosso problema per l’accesso al mezzo di trasporto.

Viaggia in nave con il tuo amico a quattro zampe in totale relax! Con le offerte MOBY e Tirrenia per Dogalize puoi scegliere viaggi pet friendly che soddisfino tutte le tue aspettative e usufruire di uno sconto speciale!

Scopri di più