Il gatto gioca di notte: cosa fare e come impedirlo

Il gatto gioca di notte: cosa fare e come impedirlo

Il gatto gioca di notte: come impedirlo

Siete tra quei “fortunati” il cui gatto gioca di notte? Il felino con cui dividere la casa ha scambiato la notte per il giorno? Ebbene, questo comportamento è abbastanza normale: del resto, il fatto è un animale notturno ed è per questo che è molto più attivo di notte che di giorno.

Ma l’abitudine di restare sveglio per tutta la notte, può essere davvero molto fastidiosa per i proprietari che, al mattino, devono alzarsi presto per andare al lavoro. Noi di Dogalize abbiamo selezionato per voi alcuni consigli e comportamenti da porre in essere per evitare che il gatto possa giocare o fare rumore durante la notte.

Il gatto gioca durante la notte: è un comportamento normale!

Lo abbiamo già anticipato in premessa: il gatto è un animale notturno ed è per questo che è molto più attivo nelle ore notturne. Il felino, magari, si è annoiato durante il giorno e la sera vuole trascorrere più tempo in compagnia del suo padrone. Ecco perché, il momento del riposo del suo proprietario, coincide con il momento di massima attività per il gatto. Cosa fare, in questi casi? Ebbene, bisogna avere molta pazienza ed aspettare che il felino si abitui al ritmo di veglia-sonno dell’uomo: specialmente i cuccioli possono avere qualche difficoltà nei primi mesi di vita.

Cosa fare se il gatto gioca di notte?

Il primo importante consiglio da mettere in pratica è impedire che il gatto possa entrare nella nostra stanza da letto. In questo modo, eviteremo che il letto possa trasformarsi in un “luogo di gioco”. Ma il gatto odia le porte chiuse: ecco che potrebbe cominciare a grattare sulla porta per tutta la notte. Questo primo metodo, dunque, potrebbe causare questo “piccolo inconveniente”.

Un altro sistema per evitare che il gatto possa giocare durante la notte è quello di fingerci morti. Se il gatto salta sul nostro letto nel cuore della notte, non dobbiamo muoverci, né parlare o aprire gli occhi. Con il tempo, il gatto imparerà che tutti i suoi tentativi di svegliarci non servono proprio a nulla.