Il gatto e la volpe: i falsi amici di Pinocchio

Il gatto e la volpe: i falsi amici di Pinocchio

Il gatto e la volpe

Chi non ricorda il gatto e la volpe del libro Le avventure di Pinocchio? Questi due personaggi immaginari sono divenuti celeberrimi anche grazie al noto film di animazione della Disney in cui vediamo perfettamente come il protagonista Pinocchio sia vittima dei loro raggiri. In pratica il gatto e la volpe cercano di distrarre l’attenzione di Pinocchio dallo studio accusando di aver avuto delle conseguenze gravi proprio grazie ad esso: infatti, il gatto si finge cieco e la volpe si finge zoppa per il medesimo motivo. Nella favola i due malandrini raggiungono il loro scopo e diventano i due falsi amici del protagonista.

Il gatto e la volpe: nel film della Disney due perfetti imbroglioni

Nel film della Disney il gatto e la volpe hanno un nome proprio: la volpe si chiama John Worthington e il gatto si chiama Gideon. I due personaggi, oltre che due imbroglioni, sono anche comici e buffi, sono vestiti da gentiluomini ma con vecchi abiti malridotti, cappelli a cilindro, ghette, mantelli e fantomatici bastoni da passeggio. Tra i due la più astuta e furba è la volpe, abile nel parlare e nell’esporre i concetti, mentre il gatto fa da spalla e si limita ad annuire con colpetti di tosse.

Non perderti i nostri articoli.

Mentre Pinocchio sta andando a scuola, i due lo fermano e approfittando del fatto che il burattino è “una marionetta vivente senza fili“, la volpe lo fa inciampare nel suo bastone. Poi i due lo convincono ad andare con loro al Teatro dei Burattini per “diventare un attore“, ma in seguito si mettono d’accordo con il Postiglione, un cocchiere cattivo che raccoglie ragazzi svogliati con il suo carro per portarli al Paese dei balocchi e trasformarli in asini da vendere.

Il gatto e la volpe, infiammati dal desiderio di ricevere una borsa di soldi in cambio del ragazzino, vanno in cerca di Pinocchio, lo trovano e lo convincono a curarsi dallo stress della scuola rifugiandosi in una “terra felice di spensieratezza”.  Le malefatte del gatto e la volpe terminano qui perché poi Pinocchio avrà a che fare con altre avventure, ma questi due personaggi sono davvero indimenticabili.

Il gatto e la volpe: una canzone dedicata a questi due personaggi

Il gatto e la volpe hanno ispirato anche un grande cantautore italiano, Edoardo Bennato, che negli anni ‘80 ha scritto una canzone su questi due personaggi chiamata proprio “Il gatto e la volpe”, descrivendoli come due personaggi truffaldini che in veste di sono agenti discografici illudono gli aspiranti artisti con false promesse. Ecco il testo:

Quanta fretta, ma dove corri, dove vai ?

Se ci ascolti per un momento, capirai,

lui è il gatto, ed io la volpe,

stiamo in società, di noi ti puoi fidar.

Puoi parlarci dei tuoi problemi, dei tuoi guai

i migliori in questo campo siamo noi

è una ditta specializzata

fai un contratto e vedrai

che non ti pentirai

Noi scopriamo talenti e non sbagliamo mai

noi sapremo sfruttare le tue qualità

dacci solo quattro monete

e ti iscriviamo al concorso

per la celebrità

Non vedi che è un vero affare

non perdere l’occasione

sennò poi te ne pentirai.

Non capita tutti i giorni

di avere due consulenti

due impresari, che si fanno

in quattro per te

Avanti non perder tempo firma qua

è un contratto, è legale, è una formalità

tu ci cedi tutti i diritti

e noi faremo di te

un divo da hit parade

Quanta fretta, ma dove corri, dove vai ?

Che fortuna che hai avuto ad incontrare noi

lui è il gatto ed io la volpe

stiamo in società, di noi ti puoi fidare

di noi ti puoi fidar

di noi ti puoi fidar

Non perderti i nostri articoli.