Cani preferiscono le lodi del proprietario al cibo

I cani preferiscono le lodi del proprietario al cibo: l’incredibile studio

Lo studio: i cani preferiscono le lodi del proprietario al cibo

I cani preferiscono sentirsi gratificati dai loro proprietari oppure prediligono i premi in cibo? E’ questa la domanda che si sono posti alcuni scienziati che hanno condotto uno studio davvero interessante. Stiamo parlando dello studio pubblicato sulla rivista Social, Cognitive and Affective Neuroscience.

Gregory Berns, il principale autore dello studio e neuroscienziato della Emory University è giunto ad una conclusione davvero incredibile: “Stiamo cercando di capire le basi del legame cane-uomo e se sia principalmente basato sul cibo o piuttosto sul rapporto in sé. Dei 13 cani che hanno partecipato allo studio abbiamo scoperto che la maggior parte di loro preferiva le lodi al cibo o sembravano comunque gradire entrambi nella stessa maniera. Solo due cani sembrano preferire nettamente il cibo”.

I cani, dunque, preferiscono essere gratificati dal loro padrone con le parole piuttosto che con snack oppure piccoli premi in cibo. Una conclusione davvero incredibile che testimonia quanto i nostri amici a quattro zampe siano legati all’essere umano e quanto apprezzino il contatto con il loro proprietario.

I cani preferiscono le lodi: lo studio condotto dalla Emory University

Gli studiosi hanno addestrato i cani ad associare tre oggetti con tre diversi risultati: un cavaliere azzurro giocattolo è stato rapportato alle lodi del proprietario, un camion giocattolo rosa ad una ricompensa alimentare mentre una spazzola per capelli non è stata rapportata ad alcuna ricompensa. Ebbene, tutti i cani hanno mostrato una elevata attivazione mentale per gli stimoli associati ad una ricompensa (quindi al camion e al cavaliere).

Durante il secondo esperimento comportamentale, invece, ogni cane è stato fatto entrare in una stanza in cui era presente un semplice labirinto. Il percorso conduceva, da una parte, verso una ciotola colma di cibo, e dall’altra verso il proprietario del cane, seduto di spalle. Ogni cane poteva scegliere, con estrema libertà, quale strada seguire. Ebbene, gli studiosi hanno osservato che la maggior parte dei cani a volte sceglieva il cibo e a volte il proprietario. In particolare, i cani che avevano dimostrato una risposta neutrale più consistente per le lodi, sceglievano il proprietario nell’80-90% dei casi.