Justin Bieber: un proprietario di animali poco attento

Justin Bieber: un proprietario di animali poco attento

Justin Bieber

Tra la fine degli anni 90 e l’inizio di quelli 2000, l’essere un bambino prodigio nel mondo del pop era stata esclusiva riservata solo dell’apripista Britney Spears, ma i tempi sono cambiati, tutto corre alla velocità della luce e fenomeni come Justin Bieber sono sempre più all’ordine del giorno.

Ragazzini nemmeno adolescenti che passano da zero a cento nell’arco di un anno e senza avere il tempo di rendersene conto hanno la vita scandita da tour, interviste e singoli da sfornare il prima possibile. Ed è proprio il “tempo”, quello mancato a Justin,  almeno a detta sua, da dedicare ai suoi animali, cosa che ha creato non poche polemiche. Vediamo di fare un po’ di chiarezza. Esther è la cagnetta di sempre della pop star: innumerevoli le foto che li ritraggono insieme e la piccola sembra seguirlo proprio dappertutto, barca e aereo compresi, come testimoniano le foto del profilo personale instagram che Esther non poteva mancare di avere. Ma ricordiamo che Justin dal 2009, anno in cui ha fatto il boom mondiale con due dischi di platino e uno d’oro tra Stati Uniti, Canada e Nuova Zelanda, non si è più fermato.

Justin Bieber, padrone poco attento

Oggi sappiamo che Mally, l’ex scimmietta di Justin ricevuta in regalo dal suo produttore per il compleanno, sta bene, ha una famiglia che la ama e soprattutto vive in un ambiente sereno a contatto con la natura in uno dei parchi più famosi d’Europa, ma questo non certo grazie alla star, che la lasciò nel 2013 bloccata alla frontiera tedesca perché non in possesso dei documenti per portarla con se nel tour programmato in Germania. Il problema è che i documenti per rilasciarla non sono mai arrivati e nemmeno Justin si è più preoccupato di andarla a recuperare, obbligando le autorità tedesche a darla in adozione. Sicuramente meglio così, la vita da tour non andava certo bene per la piccola scimmietta.

Justin Bieber, il tempo è denaro

Sorte non migliore è toccata al recente cucciolo di chow chow, Todd. Anche a lui Justin aveva aperto un profilo instagram dove postare tutte le foto insieme. Ma come succede spesso ultimamente a Justin,  l’amore svanisce in fretta e Todd  è stato ceduto ad un ballerino amico del cantante. “Non ho abbastanza tempo da dedicargli” si è nuovamente giustificata la pop star, ma non si è nemmeno preoccupato di contribuire economicamente alle spese mediche che l’amico ha dovuto affrontare per una displasia all’anca che Todd ha riscontrato. C’è voluto un Crowdfunding e mille fan a raccogliere il necessario e ora il cucciolo di Chow Chow sta bene.

Insomma i dubbi che Justin non sia proprio il padrone ideale vengono per forza, ma ricordiamo che la vita all’interno dell’industria discografica non è tutta rose e fiori.