Malattie del cane: ecco come riconoscerle

malattie del cane

Come riconoscere le malattie del cane

Come riconoscere le malattie del cane e curarle prima che degenerino in patologie più gravi? Per prima cosa è necessario specificare che i cani non manifestano sintomi di disturbi e malattie molto facilmente e tante razze sono così resistenti che devono proprio stare male per abbattersi e far accorgere del loro malessere. In ogni caso, se conoscete bene il vostro amico, vi accorgerete senza dubbio se qualcosa non va e che urge un controllo. Ecco alcuni suggerimenti per riconoscere le malattie del cane.

Primi sintomi rivelatori

Se conoscete bene il vostro amico peloso riconoscerete un comportamento strano, un atteggiamento inatteso o variazione nelle sue abitudini non dovrebbe essere difficile. Se vi capita di notare qualcosa di insolito, la prima cosa da fare è avvisare il veterinario e fare un controllo immediato. Se il medico riscontra qualche malattia ci sono tutti i presupposti per una possibilità di guarigione e quindi è possibile evitare il peggio. Ci sono alcuni sintomi che comunque non vanno mai sottovalutati e che possono aiutarvi a riconoscere le malattie del cane come ad esempio:

Il vostro cane è improvvisamente pigro, se ad un tratto non abbaia, ha poca voglia di uscire, di giocare o di socializzare con gli altri, non sottovalutate la sua pigrizia. Un cane meno attivo del solito può essere un campanello d’allarme che rivela qualche malattia in corso. Consultate il veterinario per eseguire un controllo accurato.

Il vostro cane è in stato di letargia. La letargia è uno stato più forte della pigrizia e induce l’animale a non mostrare interesse per le attività che prima lo facevano gioire e rallegrare. In tutte le età la letargia può essere sintomo di qualche malattia grave.

Perdita di appetito. Se non mangia è segno che qualcosa di grave lo ha colpito e sicuramente è malato. Numerose malattie si manifestano con la perdita dell’appetito e in questi casi occorre ricorrere subito al veterinario. Controllate sempre quanto cibo mangia.

Debolezza e affaticamento. Se il vostro cane non riesce a fare movimenti, sembra stanco e debole, e non può camminare per lunghi tratti neanche in casa, dovete subito prendere le precauzioni e consultare il veterinario. Spesso questo sintomo è associato a malattie cardiache e patologie degenerative.

Patologie più comuni

Per riconoscere le malattie del cane vi basterà osservare con attenzione i suoi movimenti e seguendo queste indicazioni capirete di cosa si tratta. Tra le malattie che possono affliggere il cane nell’età adulta l’ artrite è sicuramente una delle più comuni. Questa malattia è riconoscibile dal fatto che il cane non riesce a salire le scale come prima, a saltare nei giochi o sul divano e a compiere altre azioni che prima erano routine quotidiana. Per alleviare le sofferenze dell’animale saranno molto utili degli antinfiammatori.
Anche la cataratta è facile da notare: se vi accorgete che il vostro amico secerne meno liquido lacrimale dalla ghiandole apposite allora significa che è in corso una secchezza oculare e dovete consultare il veterinario.
Un altro segnale fisico che manifesta dolore è la presenza di otite: se è presenta la malattia, quando il cane sposta la testa da un lato, abbassa l’orecchio e spesso si gratta e scrolla.
Se invece si tratta di cistite, in particolare se è una femmina, il cane terrà il dorso curvo e la schiena posizionata ad arco. Potete accorgervi di ulteriori malesseri nel cane a seconda di come muove la coda: infatti, se portata bassa o in mezzo alle gambe, è segno che ha un disagio molto forte.

Per qualsiasi dubbio, contatta i Veterinari di Dogalize! Sono a tua disposizione via chat per rispondere alle tue domande o per un consulto.
Per avere tutte le informazioni sulla salute del tuo cane, scarica l’ebook gratuito di Dogalize I consigli dei Veterinari