Un cane eroe salva un cerbiatto dall’ annegamento

Featured Video Play Icon

Un cane eroe salva un cerbiatto dall’ annegamento

Storm è un bellissimo esemplare di razza Golden retriever ed è un eroe. Il video che lo vede protagonista in un incredibile salvataggio di un cerbiatto è diventato virale, sta facendo il giro del web. La vicenda è avvenuta negli Stati Uniti d’ America. Mark Freeley, il proprietario del cane e l’ autore del video, stava facendo come ogni domenica mattina una gita presso le rive di Long Island, lungo la spiaggia di Port Jefferson (Suffolk County, New York), insieme ai suoi due cani, Storm appunto e Sarah, entrambi del centro di salvataggio Last Chance.

Non perderti i nostri articoli.

L’ incredibile salvataggio

Ad un tratto il golden retriever ha notato qualcosa nelle acque e ha subito capito di cosa si trattava. Di conseguenza, non ci ha pensato due volte e si è tuffato in acqua. Il salvataggio compiuto è stato quello di un vero e proprio professionista ed eroe. Ad essere in difficoltà e a rischio di annegamento era un cerbiatto. Il piccolo di cervo è stato raggiunto e portato a riva dal cane, per essere poi affidato alle cure dei veterinari. E’ sano e salvo e in buone condizioni, grazie all’ intervento pronto e impeccabile del cane.
Storm ha preso il cerbiatto dal collo con delicatezza, così come fanno le mamme con i propri cuccioli, e lo ha tratto in salvo a riva. Quindi gli è rimasto accanto, toccandolo con il muso e con le zampe per cercare di rianimarlo. Mark Freeley ha intanto chiamato la “Long Island Rescue“, una organizzazione umanitaria di volontari, che si è occupata di portare il cerbiatto ad una clinica veterinaria. Lì sono state accertate le sue condizioni fisiche; il cucciolo di cervo aveva comunque già ripreso conoscenza.

Il video virale

Il filmato che sta facendo il giro del web è stato fatto dallo stesso Mark Freeley, di cui sentiamo anche la voce con le incitazioni e i complimenti al proprio cane. Egli è stato rapido e pronto nel filmare Storm non appena lo ha visto tuffarsi in acqua per dirigersi verso qualcosa che galleggiava in acqua a una trentina di metri circa dalla riva. Così come il cane, anche il padrone ha capito che si trattava di un animale in pericolo di vita, ed ha colto subito le intenzioni del suo eroe a quattro zampe. Come si può vedere dal video, il salvataggio era tutt’ altro che semplice e alcune volte il cerbiatto sfuggiva dalla bocca del cane. Gli incoraggiamenti e i complimenti del padrone dalla spiaggia sono stati importanti: “Portalo a riva, Storm, bravo, portalo, bravo, bravo!”.
Una volta arrivati a riva i due animali, Mark Freeley si avvicina subito a loro; per un istante sembra temere che il cane possa con il muso fare male in modo involontario al cucciolo, ma presto capisce che l’ insistenza di Storm nel rimanere accanto al cerbiatto è un atto di dolcezza, di attenzione e di affetto. Storm si accovaccia di fianco al cerbiatto, guaisce, lo tocca prima con il muso e poi con le zampe nel tentativo di rianimarlo.
Una volta sopraggiunti i soccorsi, il cerbiatto appena destatosi si è gettato in acqua, impaurito per la presenza dei soccorritori. I due volontari si sono tuffati di conseguenza e ci è voluta una decina di minuti prima di riuscire a recuperare il piccolo spaventato. I veterinari della clinica lo hanno trovato pieno di zecchedenutrito. La loro ipotesi è che fosse rimasto separato dalla madre, poi caduto in acqua e trascinato dalle correnti.
Le sue condizioni sono buone e in poco tempo sarà in forma di nuovo.
Quanto a Storm, “un cane generoso e buono” (come ci dice Mark Freeley), è diventato ormai un eroe conosciuto.