Tagliare le corde vocali ai cani che abbaiano troppo

cani che abbaiano troppo

Tagliare le corde vocali ai cani che abbaiano troppo: sì in Oregon

Sembra una decisione assurda quella presa dal tribunale dell’ Oregon, negli Stati Uniti d’ America: tagliare le corde vocali ai cani che abbaiano troppo. Questa scelta è scaturita in seguito a numerose denunce da parte di alcuni abitanti infastiditi dal continuo abbaiare dei mastini tibetani dell’ allevamento nei pressi del quale risiedevano.
La Corte d’ Appello dell’ Oregon ha così ordinato a una coppia di allevatori di cani, Karen Szewc e John Updegraff, di “operarli per tagliare loro le corde vocali, dato il continuo abbaiare dei giganteschi mastini tibetani, pratica molesta”.

Non perderti i nostri articoli.

L’ esito di una lunga storia

Purtroppo da molti anni ormai questa razza di cani pelosi di taglia grande è stata vittima di abbandoni e quindi mancanza di controllo da parte dei padroni, dopo essere stata adoperata in origine per la protezione delle pecore. Già allora, quando questi pelosi allevati erano pochi, erano cominciate lamentele perché si trattava di cani che abbaiano troppo e perché diverse regole non venivano rispettate. Così, anche grazie alle accuse mosse dagli animalisti, i due allevatori non in regola Karen Szewc e John Updegraff erano stati multati, e non una sola volta. Tuttavia ciò non è bastato ai due allevatori e si è giunti fino alla sentenza di tagliare le corde vocali ai cani che abbaiano troppo, che ad oggi sono sei. Le reazioni degli animalisti, sconvolti dalla sentenza, sono state, come è facile immaginare, immediate.
L’ intervento “prevede la rescissione di parte o di tutte le corde vocali per ridurre il volume dei latrati o, nei casi più radicali, per impedire loro di abbaiare”.
Dopo una lunga battaglia giudiziaria, questa pare essere non la soluzione più giusta ma il frutto di una esasperazione della situazione causata innanzitutto da Karen e John. I due infatti, stando a quanto raccontano i vicini, si assentavano a lungo lasciando da soli i cani che quindi abbaiavano in continuazione. I vicini erano insomma davvero disperati
Ora, in seguito al rifiuto dei due allevatori di spostare i cani o di adoperare collari che emettono scariche elettriche non letali ogni volta che i cani abbaiano, è stato deciso il taglio delle corde vocali.