Malattie cani: pleurite nel cane, cause, sintomi e cura

pleurite nel cane

Pleurite nel cane

Se si nota che Fido respira affannosamente, è stanco e letargico, è bene consultare il
veterinario affinché si possa escludere una pleurite nel cane, cioè una presenza abnorme di liquido nei polmoni, che può causare problemi niente affatto trascurabili. Un versamento pleurico come accennato è in pratica un accumulo anomalo di liquido
all’ interno della cavità toracica e si verifica perché troppo poco fluido viene assorbito nella cavità pleurica, o perché ne viene prodotto troppo, le cause ovviamente possono essere molteplici.

Non perderti i nostri articoli.

Sintomi e tipi di versamento pleurico nel cane

Accanto alle difficoltà respiratorie (respirazione rapida respirazione o dispnea) e alla mancanza di energia e vitalità, in caso di pleurite nel cane si registrano anche, in caso di un versamento consistente, estensione del collo, posizioni anomale, gengive, labbra o lingua bluastre o pallide, bassa temperatura corporea. Quando il versamento è provocato da una pressione idrostatica accresciuta da un eccesso di proteine ​​o da bassi livelli di albumina nel sangue allora si parla di idrotorace, o di chilotorace in caso di fluido linfatico, o, nel caso in cui il sangue si raccolga nella cavità pleurica, si tratterà di emotorace. Quando l’ accumulo si origina per un’ infezione si ha a che fare con un piotorace.

Cause

A seconda delle tipologie poc’ anzi sintetizzate, è possibile individuare cause differenti: per l’ idrotorace, ad esempio, le più comuni sono condizioni morbose a danno del fegato, comprese sindromi da malassorbimento e nefropatie, dei reni, come la perdita di proteine nelle urine, e dell’intestino, come l’ enteropatia proteino-disperdente. Le cause alla base del chilotorace sono ravvisabili nel cancro, nell’ ernia diaframmatica, in un coagulo di sangue nelle vene toraciche, etc. L’ emotorace ha tra le sue eziologie più frequenti traumi, linfomi e tumori polmonari. Ferite profonde, infezioni parassitarie e fungine, pancreatite, filaria, complicazioni dell’ artrite reumatoide sono invece alla base del piotorace.

Diagnosi

Per arrivare ad una diagnosi certa il veterinario dovrà eseguire:

  • Un esame fisico, con un’ attenta valutazione dell’ anamnesi del cane. (Non
    trascurate nessuna informazione, riferite al medico anche particolari che potrebbero sembrarvi irrilevanti)
  • Un emocromo completo e profilo biochimico del sangue che sono i più importanti
    strumenti diagnostici per individuare la causa alla base di un versamento pleurico
  • Analisi delle urine e test per verificare la presenza di funghi e vermi
  • Radiografia e/o ecografia del torace, utili oltre a confermare l’eventuale presenza di
    versamento pleurico, anche a diagnosticare neoplasie polmonari, mediastiniche e
    pleuriche.
  • Inoltre verrà effettuata una toracentesi; si tratta di un prelievo del fluido pleurico
    ottenuto perforando la cavità toracica del cane con un ago apposito. Questo liquido
    può fornire utili indicazioni sulla causa della patologia, infatti già il suo aspetto, più o
    meno limpido, con o senza presenza di sangue, può indicare il tipo di pleurite di fronte a cui ci troviamo. Naturalmente verrà poi analizzato da un laboratorio che darà il suo responso.

Trattamento del versamento pleurico

Una volta ottenuti gli esiti degli esami si dovrà agire direttamente sulla causa: se si tratta di cancro si interverrà con chemioterapia e radioterapia, se si tratta di un’ infezione verranno somministrati antibiotici. In ogni caso, al di la della causa scatenante, tutti i trattamenti iniziano con l’ ossigeno-terapia, per coadiuvare la respirazione, e col drenaggio toracico, che può essere lasciato anche per alcuni giorni, cui seguirà talvolta la somministrazione di liquidi per via endovenosa. La risoluzione della pleurite nel cane dipende dalla causa, dalla precocità di diagnosi e intervento, e dalla gravità della malattia. E in aggiunta dalla capacità dei proprietari di seguire accuratamente le prescrizioni mediche all’ atto delle dimissioni dell’animale, e della puntualità alle visite di follow-up durante le quali vengono ripetute più volte radiografie ed ecografie per assicurare che il recupero sia in atto.

Per avere tutte le informazioni sulla salute del tuo cane, scarica l’ebook gratuito di Dogalize I consigli dei Veterinari