Consigli per scegliere un cane cucciolo di Epagneul Breton

Featured Video Play Icon

Come scegliere un cucciolo di Epagneul Breton

Insieme agli allevatori dell’allevamento Della Piave Antica, diamo oggi alcuni consigli per chi desiderasse adottare un cucciolo di Epagneul Breton, una razza cani davvero magnifica. Vediamo quindi nella seguente intervista alcuni elementi che vanno tenuti in considerazione prima di far entrare un cagnolino nella nostra vita e nella nostra casa. L’ allevamento Della Piave Antica appartiene all’ENCI (Ente Nazionale della Cinofilia Italiana). Ecco di seguito l’ intervista che ci porta a conoscere più a fondo questi bellissimi pelosi.

Non perderti i nostri articoli.

Intervista all’ allevamento Della Piave Antica

Quali sono le caratteristiche di questa razza?

Le caratteristiche della razza Epagneul Breton sono oramai ben note: cane originario della Bretagna Francese, brillante, un cane intelligente, giocherellone con i bimbi; ben si adatta a qualsiasi ambiente.
Questo cane ama gli spazi aperti dove poter scaricare la sua esuberanza. Dimostra sul terreno, sia aperto sia impervio, spiccate doti venatorie. Spontanea in lui la cerca, la ferma e il riporto. Accetta di buon grado l’ addestramento. La sua andatura è molto vivace, potente e regolare. Si dice che corra “in piedi”, tanto per differenziarsi da altre razze che presentano una corsa più “allungata”, leggermente basculante. Il suo è un galoppo molto raccolto.
Per le femmine l’ altezza al garrese va da 47 (con tolleranza -1) a 50 (con tolleranza +1) centimetri; per i maschi da 48 (con tolleranza -1) a 51 (con tolleranza +1).

Come si sceglie il cucciolo di Epagneul Breton più adatto alle proprie esigenze?

Esistono molte leggende sul sistema più valido per la scelta di un cucciolo da caccia. Premettiamo che a due/tre mesi si tende ad osservare nel cagnolino alcune caratteristiche che possano in futuro farlo emergere nella sua piena venaticità, in attesa di creare una vera complicità con il peloso, un legame profondo che ci accompagnerà per tutta la vita.
Un soggetto esuberante tenderà a spaziare di più, uno più tranquillo un po’ meno. Ma anche questa non deve rappresentare una regola fissa. I soggetti nel tempo cambiano. Bene affidarsi ad un allevatore di cani che possa interpretare le primarie esigenze venatorie. Saprà lui indicarci il soggetto più vicino al nostro ideale di cane. La scelta del cucciolo per la verità si limita ad una osservazione generale di alcuni pelosi in movimento. Alle persone che mi vengono a trovare dico spesso di considerare di più il cane che cerca il contatto fisico con la persona, non quello schivo.
I nostri cagnolini sono allevati in modo da poter dimostrare sempre molta vivacità, carattere e totale assenza di paure, ragione questa che non facilita la scelta poiché tutti cercano il contatto umano. Interverranno perciò altri parametri di scelta come la colorazione, l espressione, la struttura. Comunque, ripeto, l’allevatore serio ha buone probabilità di consigliare il cane giusto all’uomo giusto.

Cosa bisogna tenere presente prima di adottare un cucciolo di Epagneul Breton?

cucciolo di epagneul breton razza cani allevamento della piave anticaPrima di adottare un Epagneul Breton bene considerare che non sempre sarà una facile impresa. Questo cane ama la propria famiglia. Possiede una sensibilità rara. Ha bisogno di essere liberato almeno una volta al giorno e di mantenere un costante rapporto con i componenti della famiglia. E’ un cane adatto ai bambinidolcissimo e giocherellone, con gli sconosciuti un pochino diffidente, ma mai aggressivo.

Quali indicazioni può dare dopo che il cucciolo è arrivato a casa?

Quando arriva un cucciolo a casa, specie se vi sono bambini, sarà sempre una festa. Per i primi giorni lontano dai fratelli potrebbe sentirsi un po’ spaesato, triste, specie quando lasciato nella nuova cuccia da solo. Se si dovesse lamentare, qualche volta risulta utile mettergli un peluche vicino e una sveglia vecchia perché il suo ticchettio spesso funziona. Dopo due settimane al massimo si sarà perfettamente integrato e potrà essere avviato al gioco del riporto per i cani e della ferma del simulacro.
Ricordiamoci che il tanto amore non guasta mai, ma l’ordine deve essere ordine: il premio al cane va dato quando lo merita, così pure il castigo. Diversamente confonderemo il cane e lui non capirà i nostri ordini vocali o gestuali.

L’ Della Piave Antica si trova in via Livenza, 15/B  – 31038 Paese (Treviso). Per informazioni: breton@dellapiaveantica.it – www.dellapiaveantica.it