Arte manipolatoria dei gatti: basta un miao per comandare

Arte manipolatoria dei gatti: basta un miao per comandare

Arte manipolatoria dei gatti

Possibile che il miagolio del gatto risulti all’orecchio umano particolarmente convincente, tanto da indurlo a fare cose impensabili? Proprio così, è assolutamente vero e pare che un semplice “miao” del gatto possegga un potere persuasivo molto elevato. I gatti, infatti, mettono in pratica questa arte manipolatoria dei gatti, emettendo le fusa con un suono basso e profondo, molto simile ad un miagolio insistente, quasi un pianto, allo scopo di raggiungere il loro obiettivo, ovvero ottenere qualcosa dal loro proprietario. A confermarlo è una ricerca inglese, vediamo di cosa si tratta nello specifico.

Non perderti i nostri articoli.

Arte manipolatoria dei gatti: miagolio insistente convince l’umano

A scoprire che il miagolio del gatto è molto persuasivo per l’orecchio umano è stata Karen McComb, una ricercatrice dell’Università inglese di Sussex, Brighton. La notizia, divulgata dalla rivista Current Biology, afferma che questa tattica felina di persuasione dell’uomo consiste nell’aggiungere alle fusa, che i gatti fanno comunemente, un pianto di tonalità diversa che all’orecchio umano risulta molto sgradevole. Proprio per questo il padrone è indotto a soddisfare i bisogni dell’animale, per non sentire più questo miagolio misto a pianto. Il suono, è da sottolineare, è diverso dal comune miagolare insistente, e rispetto a questo si presenta invece molto irritante, tale da non poter essere ignorato. Quindi, se nel primo caso il padrone può benissimo mettere il gatto fuori casa, nel secondo caso è portato ad assecondarlo, perché il suono è veramente irresistibile.

Il suono irresistibile è arte manipolatoria del gatto

Durante l’esperimento, la ricercatrice ha fatto registrare da alcune persone i diversi miagolii dei gatti in situazioni diverse e poi li ha fatto ascoltare ad altre che non avevano per forza gatti in casa. Il risultato è stato eloquente: gli ascoltatori sono stati infastiditi non dal caratteristico suono continuo, sommesso e vibrante delle fusa, ma dal suono delle fusa miste al pianto, che è ben più assordante e potente, irresistibile per l’orecchio umano. Questo suono spinge ad assecondare subito i bisogni dell’animale, per farli smettere. Per questi motivi si dice che i gatti sono dotati di un’arte manipolatoria che convince il proprietario a fare ciò che essi vogliono. La spiegazione di questo fenomeno, secondo la ricercatrice inglese, si trova nel cervello: pare che il pianto misto a fusa vada a toccare corde profonde proprio nel cervello e sfrutta l’istinto umano che si prodiga a rispondere al pianto del neonato per assecondare le sue esigenze.