John Lennon e la passione per gli animali

John Lennon e la passione per gli animali

John Lennon

E’ tra i 100 personaggi britannici più importanti della storia. Cantautore, attore, polistrumentista, e pacifista convinto, l’estrosità di John Lennon aveva mille forme d’espressione. Grande passione per gli animali, soprattutto per i cani. Cantante di punta dei Beatles, dai quali si separò nel settanta per intraprendere la carriere da solista, sognava da ragazzo di diventare come Elvis e chissà cosa ancora ci avrebbe regalato quel sognatore di Liverpool se non se ne fosse andato l’8 dicembre del 1980.

La maggior parte dell’infanzia la trascorse a Mendips con la zia Mimi che si occupò di crescerlo, dove nella casa della zia vi erano dei cani ed è li che il cantante iniziò a mostrare grande affetto per questi animali.

Non perderti i nostri articoli.

John Lennon, una passione felina

Tich, Tim e Sam. Questi i nomi dei migliori amici del cantante di Liverpool, durante la sua adolescenza. Non stiamo parlando di aspiranti cantanti, musicisti adolescenti suoi coetanei, ma di tre adorabili micetti. La casa di Manlove Avenue dove viveva con la zia era un via vai di gatti di cui la donna era una grande amante. John non poté fare a meno di diventarne pazzo a sua volta e per tutto il resto della sua vita avrà sempre qualche gatto al seguito. Si dice che durante i tour, chiedesse soprattutto di loro, quando chiamava la zia per darle sue notizie. In età adulta condivise questa passione anche con la moglie Yoko Ono e al Dakota, l’hotel dove risiedevano, ne possedevano tre Sasha, Misha e Charo. Se si scorrono le vecchie foto sono molte quelle che lo ritraggono con loro. I più famosi sono Salt e Pepper cosi chiamati per i colori bianco e nero. Perfino durante “la pausa di riflessione” che John e Yoko si e presero durata ben 15 mesi, ne ebbe due, Major e Minor. Insomma, una vera e propria colonia. Ci sono fonti che dicono di averli sentiti miagolare per giorni davanti alla porta di casa in attesa del ritorno del cantante non potendo sapere che la notte prima, il loro amato padrone era stato ucciso.

John Lennon e un cane molto speciale

C’è una famosa foto di John bambino che lo immortala nel giardino di casa con un cucciolo di cane tenerissimo, segno che il suo amore per gli animali era a trecento sessanta gradi. Il cane con cui è ritratto non era di sua proprietà, ma dei vicini di casa della zia Mimi dove abitava. Sappiamo però che possedeva un cane tutto suo a cui voleva un bene dell’anima, come del resto possiamo immaginare, di nome Sally. La zia Mimi, a cui va il merito di aver cresciuto John dandogli certamente quello che i suoi genitori non avrebbero potuto offrirgli, era però tutt’altro che dolce come ci piace immaginarla e non risparmiava di punire il ragazzo severamente quando non la combinava giusta. Ci sembra però decisamente troppo crudele, l’aver letteralmente “fatto sparire” Sally per dargli una lezione, cosa che rese il futuro leader dei Beatles, inconsolabile.

jonh lennon cane