Gatto più caro del mondo: il gatto Ashera

Gatto più caro del mondo: scopriamo l' Ashera

Gatto più caro del mondo

Il gatto Ashera è il gatto più caro del mondo. Viene considerato il re dei gatti per la sue caratteristiche e per la sua stazza. La razza di gatti Ashera è stata creata incrociando il gatto domestico, alcuni felini selvatici e il gatto del Bengala.

Non perderti i nostri articoli.

Gatto più caro del mondo: la razza Ashera

La fama del gatto Ashera lo precede ed è famoso in tutto il mondo come gatto più raro, pur essendo un ibrido geneticamente modificato. Ha una mole imponente ma ha bisogno delle stesse attenzioni di cui necessita un felino più comune. Ama stare in casa a poltrire e deve essere spinto a giocare e a fare qualche attività, per evitare che diventi troppo pigro.

I gatti Ashera sono animali sterili e non possono quindi accoppiarsi. L’unico modo in cui si possono riprodurre questi felini è quindi l’ibridazione. Gli esemplari di questa razza possono arrivare a più di un metro di un lunghezza e a pesare anche 15 kg.

Il suo aspetto è quello di un gatto selvatico, con le orecchie del gatto a punta e il manto leopardato. Il suo aspetto inganna però, perché il carattere è quello del felino di casa. 

Gatto più caro del mondo: il prezzo del gatto Ashera

Ogni anno nascono circa 100 esemplari di Ashera e la lista di attesa per averne uno è quindi molto lunga. Il prezzo è esorbitante e varia in funzione della varietà che si desidera acquistare, ma per un Ashera Standard il costo non è inferiore ai 17.000 euro. Più costoso è invece l’Ashera ipoallergenico, che arriva ai 18.000 euro e lo Snow Ashera che arriva ai 45.000 euro. L’esemplare più caro di gatto Ashera è il rarissimo Royal Ashera che può essere acquistato per la modica cifra di 96.000 euro.

In Italia non è consentito possedere un gatto Ashera poiché per la sua natura rientra nella razze considerate pericolose.