Enterite gatto: cause, sintomi e soluzioni per curarla

Enterite gatto: cause, sintomi e soluzioni per curarla

Enterite gatto

L’ enterite gatto consiste in un’infiammazione dell’intestino molto diffusa nel gatto. L’ enterite nel gatto si può manifestare con diarrea nel gatto, flatulenza, rumori intestinali e infiammazione, quest’ultima spesso causa di gravi infezioni. Infatti, l’infiammazione è il terreno ideale per far sviluppare le infezioni da germi (Escherichia Coli). Scopriamo quali sono le cause di questa patologia nel gatto e le cure da affrontare per guarirla.

Non perderti i nostri articoli.

Enterite gatto: cause e sintomi

La causa più frequente attualmente riconosciuta che provoca l’enterite nel gatto è un’intolleranza ad uno o più alimenti. Sono molte, infatti, le patologie nel gatto causate proprio dalle intolleranze alimentari e l’enterite è una delle risposte date dall’organismo felino, in cui si verificano stati infiammatori che attaccano le parti più sensibili. Se l’organo colpito dall’intolleranza a uno o più alimenti è l’intestino, la soluzione ritenuta più valida per trattare l’enterite e prevenire una drastica ricaduta è un cambiamento dell’alimentazione. Si tratta di un provvedimento indispensabile, poiché anche una singola assunzione dell’alimento che fa male all’organismo provoca un processo infiammatorio che dura anche parecchi giorni. Se l’alimento quindi continua ad essere somministrato, l’infiammazione diventa cronica e interferisce con il corretto assorbimento dei nutrienti durante la digestione. La conseguenza è una repentina perdita di peso nell’animale che può anche morire per malnutrizione.

Enterite gatto: soluzioni per curarla

Quando si riscontrano sintomi di perdita di peso che possono far sospettare l’enterite nel gatto è necessario portare subito l’animale dal veterinario che farà una diagnosi del problema. Il veterinario potrà riscontrare problemi nel diagnosticare la malattia, in quanto i sintomi sono simili ad altre patologie, ma procedendo ad esclusione troverà l’origine della problematica. Dopo aver individuato l’enterite nel gatto passerà alla terapia che, come già detto, sarà improntata sull’eliminazione dell’alimento che ha causato la patologia. Il trattamento in genere dovrebbe alleviare i sintomi della malattia ma si può debellare completamente se effettivamente è stato individuato l’alimento dannoso all’organismo del gatto. Spesso l’alimento che causa l’enterite nei pet è stato identificato nelle carni derivanti dall’allevamento intensivo: a dirlo sono recenti studi che ritengono queste carni la causa della maggioranza delle intolleranze alimentari nel gatto. Gli studi, inoltre, affermano che è possibile ridurre le probabilità che un gatto si ammali di enterite somministrandogli una dieta con più proteine e meno carboidrati, quindi ricca di acidi grassi omega-3, antiossidanti e probiotici. In pratica, il nuovo cibo per gatti dev’essere altamente digeribile. Invece, se si tratta di reazione allergica bisogna intervenire anche con farmaci immunosoppressori o antibiotici.