Gatto da le spalle: perché Micio si comporta così?

Gatto da le spalle: perché Micio si comporta così?

Perché il gatto da le spalle?

I gatti assumono diversi atteggiamenti e spesse volte tendiamo a dare interpretazioni sbagliate. Ad esempio, quante volte ti sarà capitato di vedere che il gatto da le spalle dopo averlo sgridato?

Non perderti i nostri articoli.

Gatto da le spalle: attenzione a non umanizzare gli animali

Spesso tendiamo ad umanizzare i gatti, e a volte dunque, l’interpretazione che diamo non è per niente corretta. Per questa ragione è di vitale importanza stare attenti e conoscere il reale significato del comportamento dei gatti per non cadere in facili fraintendimenti.

Pensare dunque che il gatto sia offeso, se ci gira le spalle è una classica ed errata “umanizzazione” dell’animale, al quale stiamo in quel momento attribuendo una reazione tipica di noi esseri umani ma priva di senso per un felino.

Perché il gatto da le spalle

In realtà quando il micio ti da le spalle non è perché è imbronciato, anzi il significato di tale gesto è molto più positivo di quanto si pensi. Scopriamo immediatamente di cosa si tratta.

Nel momento in cui lo sgridiamo, il gatto percepisce l’irritazione nelle nostre parole.  Ma più che offeso potrebbe essere disorientato dal tono di voce più alto del solito o addirittura dalle urla. Avvertendo nei suoi confronti questo sentimento negativo, sceglie di mostrare le spalle anziché guardare dritto negli occhi il padrone, per evitare di sembrare infastidito. In altri termini il felino non ha nessuna voglia di litigare con il suo padrone, per cui quando il peloso ci da le spalle sta semplicemente dimostrando una sorta di rispetto e sottomissione nei nostri confronti.

Gatto da le spalle: regali per farsi perdonare

Altri pelosetti si spingono oltre. In pratica per appianare il conflitto, come segno di pace offrono in regalo le loro migliori prede: lucertole, topoli, insetti, e chi più ne ha più ne metta. In questo caso, non sgridatelo e per evitare di offendere e confondere il micio è meglio accettare il suo “omaggio” e fargli i complimenti accarezzandolo. Lo sappiamo un topo morto può non essere il regalo migliore del mondo, ma per lui è pur sempre un segno di pace. Tentate di apprezzare la sua buona volontà!

C’è un altro atteggiamento che il felino adotta che in apparenza potrebbe farci erroneamente pensare che è offeso. Quando rientriamo in casa dopo diverse ore, o giorni, il gatto ci accoglie con estrema freddezza, non fa le fusa del gatto, fa finta di nulla e continua a fare ciò che stava facendo. Tranquilli non è offeso, certo sicuramente avrà sentito la nostra mancanza ma più che altro la sua routine è stata scombussolata. Il gatto è un animale abitudinario, in nostra assenza non avrà potuto fare ciò che di solito fa, per cui al nostro rientro nulla di strano se non ci accoglierà con gioia! Dategli solo un po’ di tempo e tornerà lo stesso di sempre.