Lettiera per gatti chiusa o aperta? Quale scegliere?

Lettiera per gatti chiusa o aperta? Quale scegliere?

Lettiera per gatti chiusa o aperta

Lettiera per gatti chiusa o aperta? Secondo voi qual è la migliore? E quale gradiscono di più i gattiQuando arriva un micio in casa è necessario avere una lettiera per gatti che contenga la sabbia per i suoi bisogni: quale modello scegliereLasciatevi guidare dai nostri consigli.

Non perderti i nostri articoli.

Lettiera per gatti chiusa o aperta: quale scegliere?

Come prima cosa, nonostante tutte le vostre valutazioni, alla fine sarà il vostro gatto a scegliere. Alcuni gatti preferiscono la lettiera chiusa ed altri quella aperta. Con un cucciolo, meglio cominciare dalla lettiera per gatti aperta, cercando di abituare il gatto ad usare quella, che sicuramente ha un accesso più comodo e semplice per i gattini. Se però il gatto non apprezza dovrete provare quella chiusa.

Motivi per cui il gatto può rifiutare l’una o l’altra:

  1. Lettiera aperta, è troppo alta e magari il gatto è troppo piccolo o non è più giovincello;
  2. Lettiera chiusa, la porticina o il coperchio lo infastidiscono o essendo troppo piccolo non riesce a spingerlo per accedervi.

Occorre sempre sceglierla abbastanza grande da contenere il gatto adulto, meglio non comprare lettiere piccole per poi doverle sostituire quando sarà cresciuto.
Bisogna anche fare attenzione, se si tratta di una cassetta aperta e senza coperchio, all’altezza delle sponde. Devono essere più basse se il gattino è ancora piccolo in modo che non faccia fatica a saltare dentro.

Lettiera per gatti chiusa o aperta: pro e contro

La cassettina scoperta è semplice da pulire e da verificare però trattiene meno gli eventuali odori e molti non amano che la sabbietta sia in bella vista, inoltre spesso i gatti scavando sporcano anche il pavimento.

La cassetta igienica coperta ha il vantaggio di tutelare la riservatezza del gatto, specie se l’animale è amante della privacy. Inoltre può trattenere eventuali fuoriuscite di materiale. C’è però necessità di smontarla e controllarla per verificare se il gatto fa regolarmente i bisogni e se è il momento di cambiare la sabbietta. Attenzione inoltre che il gatto non ci dorma dentro perché magari vi si trova particolarmente a suo agio.

Lettiera per gatti chiusa o aperta: quale sabbietta scegliere?

Una volta stabilito quale lettiera gradisce il vostro gatto, è il turno della sabbietta.

Potete scegliere fra:

  • Silicio: assorbe bene l’urina e gli odori, ma costa un po’ di più rispetto alle altre;
  • Non agglomerante: fatta di argilla e derivati, l’urina viene assorbita in maniera diffusa e richiede un ricambio totale;
  • Agglomerante: a base di bentonite, ha la particolarità di assorbire le urine formando delle palline. In questo modo potrete eliminare solamente le palline e cambiare tutta la sabbietta con meno frequenza;
  • Profumata: vengono aggiunte sostanze profumate per mascherare gli odori di feci e urine. Attenzione però, tutti i gatti apprezzano i profumi forti ed è sconsigliata per i gatti asmatici.

Occorre ricordare che la lettiera va cambiata spesso, lavando per bene il contenitore, possibilmente con detergenti che non abbiano profumazioni eccessivamente forti. Non aspettate un mese perché il gatto non gradirà l’odore e potrebbe cominciare a farla in giro.