Allergie alimentari nei cani: ecco come riconoscerle

Allergie alimentari nei cani: ecco come riconoscerle

Allergie alimentari nei cani

Una cosa è certa: le allergie alimentari nei cani si manifestano in maniera del tutto improvvisa durante la vita del cucciolo. Non esistono avvisaglie di alcun tipo che potrebbero farci pensare di salvaguardare la salute del nostro cucciolo evitandogli i fastidi provocati dall’allergia in questione.

Non perderti i nostri articoli.

Allergie alimentari nei cani: sintomi

Come per gli esseri umani, anche per i cani, i sintomi di un’allergia possono essere molto fastidiosi. La differenza è che il cane non ha la possibilità di esprimersi a parole e spiegarci il suo malessere, cosa che potrebbe rallentare il nostro intervento nei suoi confronti. I sintomi di un’allergia alimentare sono però generalmente comuni:

Sintomi invece un po’ più rari. ma altrettanto attinenti con le allergie alimentari nei cani, possono essere:

Come comportarsi in caso di allergia alimentare nel cane

È consigliabile rivolgersi al proprio veterinario di fiducia non appena notate che il cucciolo manifesta sintomi riconducibili ad una allergia alimentare. Il veterinario attraverso degli accurati esami sul vostro amico a quattro zampe, potrà diagnosticare l’eventuale tipologia di allergia presente e saprà consigliarvi sulla prevenzione e cura migliore, da intraprendere per aiutare il cane a star subito meglio e per evitare altri episodi di allergia. Tendenzialmente, in questi casi, si agisce per esclusione dell’alimento: il veterinario solo così potrà comprendere l’alimento o l’ingrediente che il vostro cucciolone non tollera.

Una volta individuato il cibo colpevole, basterà far seguire una dieta specifica al cane, sostituendo l’alimento in questione. Solo dopo un lungo periodo, si potrà in maniera graduale, reintegrare la sostanza, qualora fosse necessario, e verificare così se sia stata solo un’intolleranza passeggera oppure una vera e propria allergia.

Cibi che causano intolleranza nei cani

Esistono alcuni alimenti che statisticamente sono più propensi a causare allergie ed intolleranze alimentari nei nostri fedeli amici a quattro zampe.

Vediamo quali sono:

  • Carne di manzo
  • Albume
  • Soja
  • Latte vacino
  • Carne di pollame
  • Grano o mais

Dopo aver avuto la certezza di qual è l’alimento incriminato, attraverso la dieta ad esclusione, e con il supporto del veterinario, potremmo procedere con la somministrazione di una nuova modalità di nutrimento per il cucciolo, quella cioè del cibo ipoallergenico. Naturalmente sarà il veterinario a consigliarvi l’alimentazione ipoallergenica migliore per il vostro cucciolo.

Non abbiate timore, il cane sicuramente imparerà a mangiare con gusto seguendo il nuovo regime alimentare e si sentirà molto più tranquillo e in forma. Con qualche piccola accortezza dunque il vostro amico peloso avrà una vita sana, serena e felice!