Cani senza sottopelo, ecco quali razze non lo hanno

cani senza sottopelo

Cani senza sottopelo, ecco le razze

Il pelo del cane e il sottopelo sono due fattori determinanti nella scelta del cane. Il sottopelo, oltre a costituire un’ottima difesa contro il freddo, tende a crescere in maniera folta per poi cadere nel periodo della muta del pelo di cane, ma occorre spazzolare con frequenza il cane per evitare che si deponga del pelo morto tra la cute e il manto. Anche se trascorre più tempo in casa, il cane è ugualmente soggetto al ricambio continuo del pelo a causa degli sbalzi di temperatura a cui è inevitabilmente esposto. I cani senza sottopelo hanno sicuramente degli svantaggi: soffrono durante le temperature rigide e talvolta hanno bisogno di essere coperti durante le passeggiate; il vantaggio è per il padrone, perché è più facile da curare ed è sicuramente più adatto per chi ha meno tempo da dedicargli. Vediamo quali sono le razze di cani senza sottopelo.


Levrieri

I levrieri col pelo corto e senza sottopelo sono un’ottima scelta per coloro che soffrono di allergie. Animale energico e vitale, ha un aspetto medio-grande, pelo setoso e una struttura fisica leggera ed elegante. Inizialmente selezionato come cane da caccia, oggi è anche un ottimo cane da compagnia.

Terrier

Originariamente utilizzati per la caccia perché piccoli e veloci, in grado di scovare presto la preda, i terrier sono degli ottimi animali domestici e amano giocare con i bambini. Introdotti in Inghilterra dagli antichi romani, sono di cani di taglia piccola e non perdono pelo.

Barboncini

Deliziosi con il loro pelo riccio e corto, i barboncini non hanno sottopelo e sono animali ideali per coloro che sono soggetti ad allergie. Hanno un comportamento socievole e amichevole, amano stare in compagnia delle persone e sono perfetti per la caccia alle anatre. Furbi e pieni di iniziativa, i barboncini si distinguono per il loro temperamento deciso e indipendente.

Maltese

Questa razza di cani comprende esemplari sia a pelo lungo che a pelo corto. In entrambi i casi presentano un mantello lucido e setoso che comunque deve essere spazzolato regolarmente per evitare che si formino dei nodi. Il mantello del maltese solitamente è di colore bianco puro, con qualche sfumatura avorio, ma in alcuni casi può presentare un colore marroncino o arancio pallido.

Bichon Frise

Il Bichon Frise è un cane di taglia piccola e presenta un manto molto ricciuto. L’assenza di sottopelo comporta una minore perdita di peli, ma in ogni caso va ugualmente spazzolato tutti i giorni e sottoposto a toelettatura e pulizia almeno una volta ogni due mesi. E’ un cane intelligentecoccolone ma anche molto vispo e testardo, ama giocare con i bimbi e stare in loro compagnia. Anche se un po’ ostinato, è comunque facile da addestrare.

Pinscher

Questo cane a pelo raso è facile da curare e basta spazzolarlo con frequenza per mantenere il suo manto lucido e luminoso. Ottimo come animale domestico, è vivace e intelligente e sempre all’erta. Ideale come cane da guardia, il Pinscher reagisce alla presenza di estranei sul suo territorio e difende il padrone a spada tratta.

Coton de tulear

Animale dal pelo soffice e morbido, non fa la muta ma richiede cure costanti per evitare la formazione di nodi. Affezionato al padrone e molto socievole, è paziente con i bambini e ama stare a contatto con il nucleo familiare. Il Coton de Tulear è presente in due varietà di colore, bianco o bianco e nero.

Bassotto

Cane di piccola taglia, ha il pelo molto corto e non richiede molta manutenzione. Una spazzolata regolare è più che sufficiente per eliminare il pelo morto e mantenere pulito il manto. Gentile e molto affettuoso, il bassotto sa difendersi abbastanza bene ed ha un temperamento deciso e forte.