Gattino appena nato: ecco alcuni consigli su latte e cure

Gattino appena nato: ecco alcuni consigli su latte e cure

Gattino appena nato

Quali cibi dare ad un gattino trovato per strada? E soprattutto come prendersene cura? Vediamo nel dettaglio tutto ciò che occorre sapere in questa situazione e cosa fare quando ci si imbatte in un gattino appena nato.

Non perderti i nostri articoli.

Gattino appena nato: definire l’età del micio

Quando si trova un cucciolo di gatto, la prima cosa da fare è capire l’ età del gatto; questo influirà sulle azioni da intraprendere e ci eviterà di arrecare qualche problema al piccolo micio. Se avete dubbi, prima di peggiorare la situazione, rivolgetevi al veterinario!

  • Se ha ancora il cordone ombelicale potrà avere massimo 3 giorni
  • Se gli occhi sono ancora chiusi avrà meno di 10 giorni
  • Se ha gli incisivi in eruzione e la puntina dei canini, significa che ha già compiuto due settimane
  • Se mangia già da solo vuol dire che ha almeno 3/4 settimane.

Se il micio è molto piccolo, conviene aspettare che arrivi mamma gatta, potrebbe essere nei paraggi, se invece, passato un tempo ragionevole, non ci sono tracce della sua mamma, potete attivarvi per le prime cure.

Assicuratevi che non abbia uno dei collari per gattitatuaggi gatti nei padiglioni auricolari. Se ha un collare, potrebbe semplicemente essersi allontanato da casa, se possiede un tatuaggio invece potrebbe far parte di qualche associazione. In entrambi i casi inserite un annuncio sui social, magari sulle pagine del vostro comune, cercando di fornire più informazioni possibile affinché il proprietario riconosca il proprio piccolo felino.

Gattino appena nato: come accudire il gattino

Se la situazione non si risolve in breve tempo e nessuno si fa vivo, ecco come provvedere al suo stato di salute passo per passo:

  • Fatelo visitare da un veterinario;
  • Tenetelo al caldo perché fino a 3 settimane non sarà in grado di regolare e mantenere autonomamente la temperatura. Per poter capire se sta bene e la temperatura è giusta toccarlo di tanto in tanto;
  • Verificare che la cuccia per gatti sia sempre ben pulita e asciutta, in caso contrario provvedere a sostituire i tappetini igienici di volta in volta;
  • Non somministrategli assolutamente latte vaccino, ma solo latte apposito per gattini da dare tiepido e non caldo;
  • Alimentatelo ogni 2 o 3 ore con un biberon per gattini. Per quanto riguarda la quantità dovrete basarvi sul peso del gatto. Generalmente un gattino appena nato pesa circa 100 grammi, il latte da somministrargli dovrà essere pari al 20% del suo peso corporeo.

Dopo il primo mese di vita il gatto potrà gradualmente iniziare a mangiare cibo solido e occorrerà variare l’ alimentazione del gatto in modo tale che possa assumere tutti i nutrimenti per crescere in modo sano e tranquillo. Aiutare un gattino nei primi giorni di vita è un’esperienza emozionante e vederlo crescere giorno dopo giorno sarà una vera conquista che creerà tra voi un legame fortissimo.