Malattie renali nel gatto: quali sono i sintomi

Malattie renali nel gatto: quali sono i sintomi

Malattie renali nel gatto

Sintomi strani? Probabilmente il tuo gatto soffre di problemi ai reni e calcoli urinari. Se anche il tuo micio inizia a palesare strani sintomi, forse è affetto da una delle malattie renali nel gatto, per la quale è bene rivolgersi immediatamente al proprio veterinario.

Parlando di malattie del gatto comuni, certamente quelle più frequenti sono relative all’apparato urogenitale dei nostri mici. Esempi di patologie più comuni sono l’ insufficienza renale gatto cronica ed i calcoli urinari. Nonostante si tratti di due patologie completamente diverse per modalità, cause e sintomi effettivi, spesso però inconsapevolmente si tende a confonderle. Confondendole, chiaramente si mettono in atto dei comportamenti nei confronti del gatto, non idonei alla patologia di cui è affetto. Per quanto riguarda l’ alimentazione del gatto, soprattutto, creare caos tra le due patologie, può avere conseguenze spiacevoli per il micio.

Non perderti i nostri articoli.

Malattie renali nel gatto: i sintomi dell’insufficienza renale

  • Polidipsia;
  • Poliuria;
  • Anuria (talvolta nelle fasi terminali);
  • Dimagramento;
  • Perdita di appetito fino ad arrivare all’anoressia;
  • Alitosi con odore uremico;
  • Presenza di ulcere in bocca, a volte sanguinanti;
  • Presenza di ulcere lungo stomaco e intestino;
  • Vomito nel gatto (talvolta ematico);
  • Diarrea nel gatto (talvolta ematico);
  • Reni piccoli, irregolari, bozzellati (rene grinzo);
  • Anemia di tipo non rigenerativo;
  • Talvolta pica;
  • Mantello scadente;
  • Disidratazione nel gatto.

L’insufficienza renale nei gatti è una patologia che va riscontrata e curata con tempestività per non incorrere in conseguenze spiacevoli. Per questo motivo, la patologia dev’essere riscontrata dal veterinario in tempi brevi per poter assegnare al gatto la miglior terapia possibile. Una cura adatta allo stadio della patologia, potrà rallentarne il decorso, fino alla totale guarigione del povero micio.

Gatti e calcoli urinari: sintomi

  • Pollachiuria (il gatto urina frequentemente e poco);
  • Stranguria (minzione dolorosa);
  • Disuria (difficoltà nell’urinare);
  • Ematuria (presenza di sangue nelle urine);
  • Il gatto urina per casa, fuori dalla lettiera;
  • Leccamento dell’area genitale.

La cistite nel gatto può essere un campanello d’allarme per determinare la possibilità che il gatto sia affetto da calcoli urinari. Generalmente questo accade perché i calcoli urinari si trovano nella vescica del gatto. In altri casi però, i calcoli posso intaccare l’uretere o anche il bacinetto renale.

Gatti e blocco vescicale: sintomi

  • Abbattimento;
  • Vocalizzazione da dolore;
  • Anoressia;
  • Addome duro e teso;
  • Dolore alla palpazione addominale;
  • Vescica distesa e dura;
  • Il gatto non urina;
  • Disidratazione;
  • Vomito;
  • Acidosi;
  • Stato comatoso se il gatto è rimasto in blocco vescicale per un periodo prolungato;
  • Danno renale secondario.

Questa particolare patologia deve essere affrontata con estrema urgenza. I gatti affetti da blocco vescicale con buone possibilità sono affetti anche da calcoli urinari che ostruiscono le vie urinarie causando nel micio il blocco. Il veterinario, in questo caso, interverrà con urgenza per risolvere il problema.