Woody, conosciamo lo scomparso cane di Tom Hardy

Woody, il cane di Tom Hardy

Woody, il cane di Tom Hardy

Poco più di un anno fa Tom Hardy, il famoso attore britannico che da anni collabora con svariate associazioni ed è sempre in prima linea nelle battaglie contro l’abbandono e il maltrattamento cani e nelle campagne per aiutare gli animali in difficoltà, ha commosso tutti con una commovente lettera diffusa sui social, in cui manifestava tutto il suo dolore per la scomparsa del suo fedele amico a quattro zampe Woodstock Yamaduki, meglio conosciuto come Woody.

Il cane, un dolcissimo meticcio è tristemente scomparso all’età sei anni a causa di una malattia muscolare. Purtroppo la perdita di un cane è un dolore che tocca tutti nel profondo e nemmeno le star internazionali ne sono immuni.

Non perderti i nostri articoli.

La lettera di Tom Hardy per Woody

Chiaramente tutti i fan dell’attore si sono stretti intorno al suo dolore, e come non farlo dopo aver letto le sue commoventi parole:

«Era un angelo, era il mio migliore amico e ne abbiamo passate tante insieme. Mia moglie Charlotte si impegnò senza sosta per addestrarlo e non fargli pesare la separazione da me, imparò ad amarla e quando era incinta le faceva sempre la guardia. Ha visitato tanti set e incontrato i cast di molti film. Divenne una specie di star, la rivista Time lo mise nella 73ª posizione degli animali più famosi e influenti al mondo. Tutti quelli che lo hanno incontrato sapevano che era una leggenda ed era un cane buonissimo, sapeva solo amare. Di solito non parlo della mia famiglia o dei miei amici, ma questa è una circostanza speciale: Woody aveva conquistato così tante persone che sono costretto ad annunciare che dopo una battaglia di sei mesi con la malattia se ne è andato due giorni fa. Aveva solo 6 anni, era troppo giovane per lasciarci e siamo distrutti dalla sua perdita. Resterò sempre grato per la sua leale compagnia e per il suo amore e sapere che non sta più soffrendo è l’unica cosa che mi conforta davvero. Con lui al mio fianco, il mondo mi sembrava migliore. Sei il miglior amico di sempre, per me e per la mia famiglia; ti abbiamo amato e siamo stati amati in un modo che nemmeno possiamo immaginare. Eri il miglior compagno di viaggio che avremmo mai potuto sognare, le nostre anime sono intrecciate per sempre. Un mio amico mi ha detto che chi brilla di più, lo fa in meno tempo rispetto agli altri: ecco perché te ne sei andato così presto. Grazie per aver scelto di farti trovare da noi. Ti amiamo ora e per sempre, non ti dimenticheremo mai. Vai verso la luna avanti e indietro, verso l’infinito e oltre. Corri con Max e gli angeli ora. Ci vediamo quando arriverò lì. Ti amo con tutto me stesso, grazie infinite per il tuo amore».