Cani da riporto a terra e in acqua: come e quando addestrarli

Cani da riporto a terra e in acqua: come e quando addestrarli

Cani da riporto a terra e in acqua

I cani da riporto sono addestrati in maniera specifica per recuperare la selvaggina a terra e in acqua. Anche se in natura esistono cani predisposti per il riporto, bisogna comunque addestrare un cane per eseguire correttamente questa operazione. Ad essere dotati di questo istinto sono i cani da caccia, che per natura cercano e uccidono la selvaggina per necessità e non specificatamente per il riporto. Invece, tra loro si distinguono i cani da riporto che cacciano a vista e non rovinano la preda. Questi animali sono molto apprezzati dai padroni che portano proprio nelle loro mani il selvatico appena catturato. Inoltre, i cani da riporto sono anche degli eccellenti nuotatori e possiedono un mantello idrorepellente. Ecco tutto ciò che c’è da sapere sui cani da riporto.

Non perderti i nostri articoli.

Cani da riporto: quando addestrarli al riporto

Come già specificato, alcuni cani da caccia, durante i primi mesi di vita, manifestano una particolare predisposizione al riporto che se non viene stimolata e allenata tende a scomparire. Se il padrone è amante della caccia, durante i primi mesi di vita deve cominciare ad allenare l’animale per far sviluppare la sua qualità e farlo diventare un eccellente cane da riporto. Per addestrare cani occorre naturalmente molta pazienza e costanza, e anche un corretto equilibrio, che equivale a dare pieno rispetto del cucciolo, senza esagerazioni durante l’addestramento.

Tra le razze di cani da riporto a terra e in acqua si distinguono i Retriever, una delle razze di più cani più intelligenti che si presta a tutti i tipi di attività e di addestramento. Oltre ad essere cani da riporto sono anche cani da cerca e da acqua, da soccorso, anti-droga e anti-esplosivi. Sono dotati di spiccata intelligenza e possono essere addestrati facilmente perché amano il contatto umano, e preferiscono un rapporto amichevole piuttosto che ricevere ordini. Non sono eccessivamente robusti, sono docili e calmi, adatti per la caccia e sono in grado di stare tanto tempo seduti accanto al padrone in attesa di partire per i loro compiti.

Anche gli Spaniel sono cani ideali per la caccia; hanno un carattere determinato e caparbio e per questo ha bisogno di un addestramento assiduo che garantisce ottime prestazioni. Questo animale si muove con rapidità tra gli alberi e su terreni impervi ed è anche un ottimo nuotatore. La sua abilità lo rende un esperto cane da riporto sia in acqua che via terra.

Cani da riporto: altre razze molto conosciute

Tra i migliori cani da riporto ricordiamo i Levrieri, cani perfetti grazie al fisico snello ed asciutto. Sono molto resistenti nella corsa e sono anche degli ottimi braccatori, hanno vista e olfatto molto sviluppati e riescono a scovare anche nei posti più impensati e a portarli al padrone. Il levriero è facile da addestrare, ma segue solo i comandi del padrone.

Anche il Terrier è un ottimo cane da riporto, è ideale per cacciare conigli o volpi ed è anche in grado di infilarsi nelle tane sotterranee delle prede. Infine, tra i cani da riporto più noti vi sono i Segugi, una razza di cani instancabili, robusti e adatti per fiutare le prede. Il segugio è considerato il cane da caccia per eccellenza in quanto è capace di cacciare qualsiasi tipo di selvaggina e corre velocemente grazie al suo fisico snello e agile. Questo cane però non ama molto le coccole e non è molto adatto a stare in appartamento. Ha comunque bisogno di avere un rapporto profondo con il padrone e la sua presenza lo rende più sicuro e più felice. Mangia tanto e nei periodi di caccia occorre preparare pasti abbastanza abbondanti per soddisfarlo.