Osteoartrite nel coniglio: cause, sintomi e terapia

Osteoartrite nel coniglio

Osteoartrite nel coniglio – Se ne parla spesso in merito ai nostri amici cani, ma sapevate che anche il coniglio può soffrire di osteoartrite? L’osteoartrite nel coniglio, così come per gli altri animali, è una malattia degenerativa delle articolazioni.

Non perderti i nostri articoli.

Da una recente ricerca è risultato che un coniglio su quattro viene colpito da questa malattia a carattere infiammatorio, una patologia di entità cronica che provoca con il tempo il deterioramento della cartilagine articolare con conseguente infiammazione a carico delle articolazioni.

Ecco in questo articolo, tutto ciò che c’è da sapere in merito a questa patologia: cause, sintomi, diagnosi e terapia.

Osteoartrite nel coniglio: cause

L’osteoartrite può svilupparsi in concomitanza con altri problemi legati alle articolazioni quali traumi o instabilità articolare, oppure può essere provocata anche dal fisiologico invecchiamento del corpo. E’ stato appurato che un fattore di rischio estremamente rilevante è l’obesità del coniglio. Infatti il peso eccessivo scaricato direttamente sulle articolazioni favorirebbe l’insorgenza della problematica in questione.

Per questa ragione sono in molti a ribadire l’importanza di un alimentazione equilibrata del coniglio.

Osteoartrite nel coniglio: sintomi

Qual è la sintomatologia che si manifesta quando il coniglio è colpito dalla malattia? Ecco qui di seguito i segnali più importanti a cui prestare molta attenzione:

  • Gonfiore a carico delle articolazioni;
  • Zoppia;
  • Riluttanza al movimento;
  • Andatura rigida;
  • Instabilità articolare;
  • Difficoltà a pulirsi intorno alla zona perineale.

E’ bene sottolineare che questi sintomi tendono a peggiorare con l’esercizio fisico, oppure al contrario, dopo un lungo periodo di inattività.

Osteoartrite nel coniglio: diagnosi e cura

La diagnosi della malattia è possibile attraverso un’accurata visita clinica, alla quale seguono generalmente ulteriori accertamenti, come RX ed esame citologico del liquido sinoviale.

Una volta appurato che si tratta di osteoartrite, la terapia che solitamente viene prescritta prevede: utilizzo di antinfiammatori non sterodei appositi per i conigli, un buon riposo e soprattutto limitazione dell’esercizio fisico.

Per i conigli che sono più collaboranti, una volta che il dolore si è attenuato, si potrebbe pensare di fargli eseguire un po’ di fisioterapia in maniera tale che la mobilità delle articolazioni si migliori e non provochi con il trascorrere del tempo l’atrofia muscolare della zona colpita.

Un altro aspetto importante, che abbiamo già accennato, riguarda i conigli obesi, questi devono assolutamente perdere peso. Per questo è bene farsi consigliare dal proprio veterinario di fiducia per far si che l’animale segua un regime dietetico apposito.

Tuttavia è necessario sottolineare che l’osteoartrite è una malattia progressiva e per quanto si possano utilizzare farmaci antinfiammatori per poter attenuare il dolore, purtroppo questa patologia avanza inesorabilmente provocando un peggioramento dei sintomi. Una cosa necessaria è quella di evitare gli errori più comuni con i conigli.

 

Image credits: pixabay