Sabbia nella lettiera del gatto: perché non metterne troppa

Sabbia nella lettiera

Sabbia nella lettiera – Gestire al meglio la lettiera del gatto è un’operazione tutt’altro che semplice, occorre essere preparati e delle volte fare anche svariati tentativi per capire cosa il nostro micio apprezza e cosa invece lo disturba. In commercio esistono tanti tipi di
sabbietta e vari modelli di cassettina e non tutti i gatti hanno le stesse preferenze.
Sebbene l’utilizzo della lettiera ha decisamente semplificato la convivenza con i
nostri amici felini, non sempre noi padroni sappiamo gestirla al meglio. Scopriamo insieme qualche piccolo accorgimento affinché i nostri mici possano fare i loro bisogni comodamente e senza fastidi.


Sabbia nella lettiera: la giusta quantità

Ewa Princi, psicoetologa felina ci spiega il motivo per il quale non bisogna esagerare
con la quantità di sabbia nella lettiera dei gattini. Per farci capire esattamente quale sia la giusta quantità di sabbia da mettere nella lettiera del gattino, la dottoressa fa un semplice paragone: se a noi umani chiedessero di mangiare con due forchette nella stessa mano, ci riusciremmo? Chiaramente no, saremmo scomodi e sarebbe una cosa innaturale. Allo stesso modo per rendere la lettiera più confortevole, la corretta quantità di sabbia è quella sufficiente per coprire urina e feci, non di più, non di meno. Infatti, se poca sabbia
non svolge il suo compito, troppa disturberà il vostro micio.

Gatto che fa i suoi bisogni fuori dalla lettiera

I gatti manifestano molto chiaramente i loro disagi, e se il vostro micio fa i bisogni fuori dalla lettiera potrebbe essere dovuto proprio al fatto che la quantità di sabbia che mettete nel suo “wc” è inadeguata. Se invece osservate che il gatto entra solo con due zampette nella lettiera e con le altre due sembra rimanere in bilico, potrebbe voler significare che la lettiera è troppo piccola per lui, forse è cresciuto ed è ora di cambiarla. Allo stesso modo, se il felino, una volta entrato con tutte e quattro le zampe appare instabile nella cassettina, è probabile che la quantità di sabbia sia eccessiva e che si senta come se noi ci trovassimo a camminare sulle dune di sabbia del deserto.

Riducete quindi la quantità per farlo stare maggiormente a proprio agio, ve ne sarà
sicuramente grato.

Ricordate infine: se un gatto è sereno nell’habitat nel quale vive, di riflesso ce lo farà
capire e la convivenza sarà più armoniosa e piacevole per tutti.

 

Crediti immagine: pixabay