Coda del gatto: che utilizzo ne fanno i felini?

Coda del gatto: che utilizzo ne fanno i felini?

Coda del gatto

Morbida ed estremamente soffice, la coda del gatto può anche essere sferzante e capace di compiere movimenti ritmici incredibili. Elemento di bellezza essenziale nel gatto, la coda, oltre ad essere molto ornamentale per la sua figura e aiutarlo a mantenere l’equilibrio durante i salti, è anche strumento di espressione per l’animale. Infatti, attraverso la coda il gatto comunica sia con i suoi simili che con l’uomo, che però deve conoscere e interpretare nella maniera giusta ogni suo movimento. Quindi, per questo motivo è opportuno conoscere cosa significano le varie posizione della coda del gatto e cosa vuole dirci l’animale quando la tiene alta, bassa, la gira o qualsiasi altro movimento faccia per attirare la nostra attenzione. Ecco alcune posizioni della coda del gatto e relativi significati.

Non perderti i nostri articoli.

Coda del gatto: posizioni e significato

Se la coda del gatto è alta e vibra significa che il gatto è amichevole e felice di vederci, e allo stesso modo manifesta gioia quando la tiene dritta o a punto interrogativo. La coda raccolta vicino al corpo manifesta che il gatto è a proprio agio, mentre quando la coda è sotto il corpo è il segno che il gatto ha paura o sta vivendo una situazione di disagio. A questa posizione della coda spesso si accompagna la posizione accovacciata, le pupille dilatate e le orecchie del gatto volte all’indietro. Invece, quando la coda del gatto si presenta grossa e il pelo è ritto su tutto il corpo, contrariamente a quanto si pensa, il gatto è impaurito e il fatto di sembrare più imponente è solamente un tentativo di autodifesa. La coda arcuata con la punta in basso rivela un gesto di furbizia da parte dell’animale che quasi sicuramente sta pianificando un attacco. La coda che si muove da un lato all’altro è uno dei movimenti più caratteristici del gatto e segnala che l’animale ha un conflitto interiore, qualcosa che non sa come affrontare e gestire e che quindi ha bisogno del nostro aiuto.

Coda del gatto: interpretare i movimenti per aiutarlo

Come abbiamo visto, la coda del gatto è portatrice di tanti messaggi, belli o brutti a seconda della posizione, da interpretare però per potergli venire incontro. Osservare i suoi movimenti, dunque, è fondamentale per poterne comprendere ansie e disagi e facilitare la convivenza all’interno delle case. Conoscere il suo stato d’animo è un passo in più verso la nascita di un legame affettuoso e sereno.